Print

“auting”: il primo car sharing tra privati in Italia

Se è vero che Autologia.net si occupa con passione del mondo dell’automobile e delle sue evoluzioni sociali, come ci hanno riconosciuto proprio gli inventori di “auting”, non potevamo non occuparci di questa nuova idea di car sharing, realizzata nel nostro paese.
Volendo riassumere in poche righe l’idea, si può dire che “auting” è la prima piattaforma di car sharing tra privati in Italia, che permette l’incontro fra chi desidera utilizzare un’autovettura (driver) e chi la mette a disposizione (owner). Se un owner desidera condividere la propria auto può iscriversi ad “auting”, comunicando i giorni in cui è disponibile ed inizia subito a guadagnare. Il driver invece, una volta registratosi su “auting”, può scoprire la disponibilità di auto private nella sua zona e prenotarne una.
Attualmente le grandi città sono sempre più servite dai mezzi pubblici, che restano una buona alternativa all’auto sia in termini di rispetto per l’ambiente che come risoluzione del problema parcheggio.
Tuttavia ci sono alcune situazioni in cui è difficile rinunciare alla comodità e alla flessibilità che solo un’auto privata può dare come nel caso di spostamenti fuori porta, necessità di raggiungere località poco servite dai mezzi pubblici, ecc.
È per questi motivi che è nata una piattaforma semplice e trasparente, che mette in contatto chi possiede un’auto non sfruttata al 100% e chi, invece, ha necessità di prendere in prestito un’auto privata per un viaggio di media tratta risparmiando rispetto ad un autonoleggio tradizionale.
L’obiettivo di “auting”, dunque, è quello della sharing economy di ridurre gli sprechi connessi all’inutilizzo (o ad un utilizzo parziale) di un bene privato, nel nostro caso l’automobile. Il tutto in sicurezza anche grazie alla partnership con Reale Mutua, che protegge l’owner, l’auto e il driver durante tutta la durata dell’utilizzo del mezzo.
Il modello “auting” tecnicamente si definisce “car sharing Peer-to-Peer” ed è diverso dagli attuali servizi di car sharing dove è un’Azienda che mette a disposizione una flotta di auto per noleggi a breve e brevissimo termine. “auting”, invece, mette in contatto una persona che utilizza poco la sua auto con un altra che non la possiede, fornendo un valore aggiunto ad entrambi le parti.
Altro punto di esclusività è la creazione di una community, che premia i comportamenti virtuosi, attraverso un sistema di valutazione che di fatto “seleziona” l’offerta a vantaggio degli utenti.

Ma come funziona praticamente?
Se sei un OWNER registrati sul sito www.auting.it e pubblica la tua auto, scegli i giorni in cui vuoi condividerla grazie al calendario disponibilità e decidi un prezzo sulla base dei nostri consigli.
Se sei un DRIVER ti basta inserire l’indirizzo e le date desiderate nella barra di ricerca. Un elenco di vetture disponibili viene visualizzato, ti basta selezionarne una e contattare il proprietario.
Una volta che la richiesta del DRIVER è stata accettata dall’OWNER, il pagamento viene effettuato on-line in tutta sicurezza. A questo punto l’auto è riservata ed il viaggio è automaticamente coperto dall’assicurazione.
Nel giorno scelto OWNER e DRIVER si incontrano per effettuare la consegna della vettura e firmare la checklist.
Al termine del viaggio OWNER e DRIVER si scambiano un feedback su auting scrivendo una recensione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *