Tafanus-firmatus

Cambio di rotta sul “Mobility Champion” ?

Chi fine ha fatto la cosiddetta “Cabina di regia”, guidata dal Mobility Champion, cavallo di battaglia della passata presidenza dell’Unrae e lasciata in eredità al nuovo vertice?

La domanda sorge spontanea in quanto per mesi e mesi, a partire dal luglio 2016, quando Massimo Nordio illustrò l’iniziativa in pompa magna durante una conferenza stampa” ad hoc (presente il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio), il concetto ha sempre trovato ampio spazio nei comunicati stampa a corollario dei dati sulle immatricolazioni.

Ebbene, a parte il discorso d’insediamento del nuovo presidente dell’Unrae, Michele Crisci, il termine “Mobility Champion”, insieme alla necessità di istituire questa figura, non compare più sui comunicati mensili relativi alle vendite di veicoli in Italia e in Europa. Se ne è parlato l’ultima volta nella nota mensile sull’Italia del 3 aprile (l’ultima a firma di Nordio) e il 19 dello stesso mese (il direttore generale Romano Valente) nel comunicato sui dati europei.

Quindi, il silenzio.

Dimenticanza? Cambio di strategia? Abbandono di un proposito rimasto tale per più di un anno? Altre priorità? Ricerca sottotraccia della persona? Flop? (Il Tafano fuorigiri.it)

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *