Le notizie, i risultati, le recensioni, i giudizi e le storie sulle auto sportive, le corse su pista, su strada, nei rally

2FCA_Autonomy

Un Viaggio in Italia con la carrozzina, ma senza limiti

Un bel “Viaggio in Italia” aspetta Danilo Ragona e Luca Paiardi – entrambi disabili a causa di incidenti subiti da ragazzi. I due coraggiosi amici percorreranno oltre 12.500 chilometri attraverso 12 regioni e 15 città, useranno tutti i mezzi di trasporto possibili (treno, autobus, barca a vela, fuoristrada, automobile, carrozzina, handbike, autostop)… non contenti, si cimenteranno in diverse sfide sportive … Continua a leggere...

2015MondialeRally-Italia-Sardegna

Ogier e la Polo dominano in Sardegna

Le ambientazioni naturali e ideali dei rally sono state storicamente la neve e la terra. Per gli appassionati i ricordi vanno subito alle strade innevate del rally di Monte Carlo, agli sterrati in Toscana del rally di Sanremo, alle piste della savana del Safari, ai dossi del Mille Laghi in Finlandia. I rally su asfalto hanno un po’ snaturato quella … Continua a leggere...

2respect

Rispettiamo i veri appassionati

Se c’è una cosa che ha sempre distinto gli appassionati degli sport motoristici dalla massa dei beceri tifosi è il rispetto per gli avversari del proprio beniamino. Stiamo parlando di quelli veri, disposti ad andare in autodromo a condividere con gli altri il loro grande interesse per macchine, moto e soprattutto piloti. Sono lo zoccolo duro che regge davvero la … Continua a leggere...

2LeMans_Porsche

Le Mans, storica vittoria Porsche: finisce il dominio Audi

Condiviso da:  www.gazzetta.it/Auto/

La vettura guidata dal F1 Hulkenberg (con Bamber e Tandy) ha trionfato nell’edizione 2015 davanti a un’altra Porsche, quella di Webber-Hartley-Bernhard. Dopo 5 trionfi filati la casa di Ingolstadt è solo terza con Tréluyer, Fässler e Lotterer

La Porsche torna sul gradino più alto del podio della 24 Ore di Le Mans, la corsa di durata più … Continua a leggere...
2le_mans

La 24 Ore di Le Mans

Fascino, prestigio, emozioni. Innovazioni tecnologiche, strategie. Stress fisici e anche mentali. Le Mans vuol dire tutto questo. E la sua 24 Ore rappresenta inequivocabilmente “La Sfida” per eccellenza. La Corsa più romantica della Storia del Motorsport. Ancora oggi che siamo arrivati alla 83^ edizione e si sta per scrivere un’altra pagina di questa Leggenda. Si sono succedute tante generazioni di … Continua a leggere...

2giovaneeimpeccabile

Dal doppiopetto alla tuta ignifuga

Quando nel 1950 il conte Giannino Marzotto tagliò il traguardo a bordo della Ferrari 195 S Berlinetta, vincendo la Mille Miglia, fece notizia la sua affermazione in quella gara massacrante contro tanti altri fortissimi piloti, non certamente il suo abbigliamento: un doppiopetto con camicia e cravatta. Quando nel 1953 vinse di nuovo, esaltarono la sua guida e il suo coraggio, … Continua a leggere...

2F1_Mo_05

Formula 1 e scommesse: io non ci credo, ma se fosse vero?

Io non ci credo: come dice spesso Crozza. Ma se fosse vero? Dopo l’incredibile vicenda della sosta al box di Lewis Hamilton al Gran Premio di Monaco, che gli è costata la vittoria ed anche il secondo posto, su esplicita richiesta del box, si sono intrecciate critiche e supposizioni di ogni tipo. Giudizi a volte frettolosi e spesso maliziosi. Ma … Continua a leggere...

2gp-monaco-f1

Arroganza o stupidità ?

La domanda che viene spontanea dopo aver assistito al suicidio della Mercedes al Gran premio di Montecarlo è: ma un Ayrton Senna avrebbe seguito senza obiezioni la chiamata del suo box o avrebbe fatto di testa sua?

In parole povere: la colpa è tutta della Mercedes che ha sbagliato clamorosamente la chiamata o ha qualche responsabilità pure Lewis Hamilton?

Sono … Continua a leggere...

2ricciardo-daniel

Ricciardo e Alesi con la Sicilia nel cuore

L’australiano Daniel Ricciardo ed il francese Jean Alesi (che ha vinto, negli Anni Novanta, l’unico Gran Premio della sua carriera con la Ferrari) hanno in comune una forte attrazione sentimentale: entrambi hanno la Sicilia nel cuore. Ricciardo a Montecarlo, domenica scorsa, ha firmato il giro più veloce su una pista dove il motore conta meno ha dimostrato coraggio e ritmo … Continua a leggere...

2Monte_Carlo59

Quando il Rally era sempre un’avventura

Vi siete mai chiesti che cos’erano e com’erano i rally nella loro fase pionieristica? Per collocarci nel tempo, diciamo fino ai primi anni ’60. Siamo abituati ad assistere ai rally di oggi veloci, tecnologici e di chilometraggio contenuto. E probabilmente, da appassionati, conosciamo la storia recente e magari siamo anche nostalgici dell’epopea d’oro degli anni ’80, quella dei Gruppi B, … Continua a leggere...

2_1952_Chrysler_Saratoga_Mille_Miglia

La mia Mille Miglia

Nel 2005 partecipai alla Mille Miglia che si percorreva lungo l’itinerario storico, da Brescia a Brescia, a bordo di una Chrysler Saratoga del 1951. Chrysler allora faceva parte del gruppo Mercedes, che mi propose di guidare la Saratoga insieme a un dirigente americano del gruppo, Joe Eberhardt.

Avventura emozionante sia per il percorso sia per …le peculiarità della vettura. Ruote … Continua a leggere...

2millemiglia

Mille Miglia 2015 sfilerà nel cuore di Roma

La notizia è che quest’anno, venerdì 15 maggio 2015, la carovana della Mille Miglia attraverserà il cuore di Roma. Un traguardo di tappa, in questo caso la seconda, che regalerà a tutti i concorrenti un arrivo davvero di grande impatto emotivo con l’ormai tradizionale passaggio sulla passerella di Castel Sant’Angelo.

Il programma prevede che le 438 vetture in gara provenienti … Continua a leggere...

2Montecarlo89-02

Formula 1, lo spettacolo della superiorità

… che poi succede che spesso facciamo fatica a ricordare cosa è successo ieri, o l’altro ieri. Annegati nei pensieri e nelle problematiche dell’oggi. Senza poi magari nemmeno allungare lo sguardo verso il domani, ma questo è ancora un altro discorso. Voglio dire che spesso, quando emettiamo giudizi sulle cose di oggi, ci dimentichiamo quello che c’è stato nel passato.… Continua a leggere...

mick

Salvare il Soldato Mick

Non basta chiamarsi Schumacher per diventare automaticamente campione del mondo. E nemmeno Ascari, Fangio, Brabham, Stewart, Andretti, Piquet, Lauda o Prost. Per rimanere nella famiglia del sette volte iridato, persino il fratello Ralf si è fermato molto prima del titolo. E non doveva essere uno sprovveduto, visto che ha ottenuto sei vittorie in Formula 1 e forse era dotato di … Continua a leggere...