2lancia_chrysler_addio_europa

Chrysler lascia l’Europa, Lancia resiste con la Ypsilon

Condiviso da:  www.omniauto.it.

Il marchio americano abbandona nel 2017, quello torinese rimane solo in Italia

Nulla dura in eterno, nemmeno i marchi automobilistici, ma quando un simbolo dell’industria italiana come Lancia svanisce lasciando dietro di sé solo tracce di Ypsilon, allora il pubblico degli appassionati (e non) si anima e si indigna verso quella che viene percepita come la dispersione di un patrimonio nazionale. Anche la “seconda vita” annunciata cinque anni fa per risollevare le sorti di Lancia grazie all’alleanza europea con Chrysler a livello produttivo e distributivo non ha dato i risultati sperati ed è di oggi la notizia che pure il brand americano abbandonerà il mercato britannico (l’unico coperto in Europa) entro il 2017. Evidentemente qualcosa non ha funzionato nel matrimonio Lancia-Chrysler celebrato nel 2010, se è vero che le Chrysler 300 e Grand Voyager hanno sofferto sia per le basse vendite che per gli sfavorevoli livelli di emissioni di CO2. Entrambi i marchi sono poi destinati a sparire dalle concessionarie del Vecchio Continente, con l’esclusione della Lancia Ypsilon in Italia. Quello che molti si chiedono è: come si è arrivati a questo punto e perché non si è fatto nulla per salvare almeno Lancia, visto che Chrysler vive bene in patria?

[…]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *