2Gatto2

Come si guida un “Gatto delle nevi”

La lunga estate di San Martino ha ceduto progressivamente il posto all’inverno, senza quasi transitare per l’autunno. Siamo passati in poche ore da temperature fuori dalla norma per il periodo, alla discesa di aria polare, con venti molto forti e finalmente anche qualche nevicata.

Tutto questo per la gioia degli appassionati di sci che non vedevano l’ora di solcare nuovamente le piste e dar vita a una nuova divertente stagione sulla neve.
Ciò significa anche l’inizio del duro lavoro per gli addetti agli impianti e al mantenimento delle piste e soprattutto per i “gattisti”, cioè coloro che ogni notte alla guida di potenti mezzi cingolati percorrono le piste, quasi sempre al contrario, per garantire agli sciatori condizioni perfette per il giorno seguente.

Veicoli eccezionali, dotati di una tecnologia all’avanguardia, i “Gatti delle nevi” più moderni hanno un motore da oltre 400 cv , che grazie alla conformità alla normativa sui gas di scarico “Stage IV/Tier 4 final” assicurano anche un ridotto consumo di carburante e il 90% in meno di emissioni di ossido di azoto e poveri sottili, offrendo prestazioni elevatissime che consentono di “arrampicarsi” praticamente ovunque senza troppe difficoltà.

Anche all’interno, i veicoli di ultima generazione hanno una cabina di guida che offre un luogo di lavoro confortevole con visuale ottimale e lo spazio necessario a ospitare tutto ciò che serve. Si guidano con un joystick multifunzione e in plancia un display a colori da 8,4 pollici rendono estremamente piacevole anche il lavoro notturno. Grazie all’innovativo sistema di isolamento acustico e al motore con emissioni acustiche ottimizzate, l’unico rumore che si sente è quello della neve sotto i cingoli.

A questo punto, alzi la mano, almeno tra gli appassionati della montagna, chi non ha sognato almeno una volta di guidarli !!!

Ebbene questo sogno può diventare realtà, grazie a Florian Profanter e alla sua scuola “Snow & Efficiency” che ha sede in Val di Funes, in Alto Adige. Dopo aver guidato gatti per undici anni, aver lavorato anche per i Giochi Olimpici Invernali a Torino e a Sochi e trascorso 6 anni in qualità di dimostratore e autista-collaudatore alla Prinoth, Florian ha fondato una vera e propria scuola aperta a principianti e autisti non più di primo pelo, per insegnare a mettersi alla guida di questi potenti mezzi non proprio facili da guidare.

Finora non esisteva una formazione standard per gli autisti di gatti delle nevi, ma erano i più anziani a insegnare come si fa ai più giovani. Oggi invece la “Snow & Efficiency” di Profanter offre corsi per principianti per conduttori di gatti delle nevi a cui possono partecipare tutte le persone che vogliono in futuro guidarli. L’offerta prevede anche corsi più progrediti per tutti coloro che abbiano già maturato una certa esperienza e siano interessati a perfezionare la loro tecnica nell’ottica di una riduzione dei costi variabili della preparazione della pista, con una grande efficienza delle risorse, ma anche grande attenzione alla sicurezza.

2Gatto1

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *