2VW_Toyota

Dieselgate, ecco chi guadagnerà dallo scandalo Volkswagen

Condiviso da: www.espresso.it

Il gruppo Toyota valuta un incremento del battage pubblicitario a favore delle proprie vetture ibride. Per convincere chi è rimasto scottato dalla truffa del software. Una preda che fa gola anche a chi propone altri diesel, vetture a Gpl e metano ed elettriche

di Maurizio Maggi

Nella scorsa primavera, uno spot radiofonico smaccatamente anti-diesel della Toyota aveva fatto scalpore e arrabbiare i costruttori che di auto a gasolio ne vendevano a vagonate. Quattro mesi dopo, quella che pareva un inelegante sparata potrebbe tornare in scena, e pure amplificata.

Il gruppo giapponese è il candidato numero uno, quando si va alla ricerca del giocatore in grado di sfruttare le difficoltà del gigante Volkswagen, travolto dallo scandalo del software che beffava i test sulle emissioni di ossido di azoto.

E pare che, senza strombazzarlo troppo in giro, Toyota stia scaldando nuovamente scaldando i motori sul fronte pubblicitario, e non per una punturina di spillo come quella affidata alla radio nel maggio scorso, ma per qualcosa di più massiccio.

Dal mondo dell’advertising tricolore, infatti, arrivano notizie sull’intenzione di aumentare gli investimenti promozionali nell’ultimo trimestre dell’anno.

Rivedere il budget a fine settembre è una cosa che si prende in considerazione solo in casi eccezionali. Questo, oggettivamente, è un caso eccezionale. 

[…]

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Maurizio Maggi uno dei giornalisti più preparati e attenti all’evolversi del mondo automotive (http://autologia.net/dieselgate-ecco-chi-guadagnera-dallo-scandalo-volkswagen/) Lasciando alle parole di Maggi l’analisi sui prossimi comportamenti delle Case per quanto […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *