Suzuki_melafrega

La critica di Senofane: Gliel’ha “fregata” ma… a lui “non gliene frega”!

Fa molto caldo e per quanto a Colofone, la sua cittá natia, la temperatura superasse spesso i 30 gradi, oggi Senofane è affaticato. Di gradi ce ne sono 35 e alla televisione passano prevalentemente spot “riciclati” o “da sbadiglio”.

In più continua a tormentarlo l’atroce dubbio di sempre: “qualitá a caro prezzo, o efficacia senza qualitá?”. La domanda ricorda quella di una pubblicità di un supermercato di molti anni fa.

E Senofane se la pone ancora volta dopo aver osservato con attenzione l’ultimo spot della Suzuki Swift: non esattamente un commercial di posizionamento, ma quello che in gergo “da pubblicitari” viene definito uno spot promozionale.

L’ambientazione é molto semplice, un fondo limbo bianco con la macchina ben visibile (contesto simile a quello dello spot della rottamazione Fiat con Chiambretti). Un ragazzo “super-normale”, di  25/27 anni parla in camera e con un frasario che utilizza in vari modi il verbo “rubare” (rubare il cuore, andava a ruba, la rubavano con gli occhi…), alla comparsa di uomo con un travestimento da scimmione (sottile metafora di un ladro) dichiara che il cattivone gliel’ha “fregata” ma… a lui “non gliene frega”!

Il copy é di livello alto, magari non propone messaggi aspirazionali o di posizionamento ma passa un efficace messaggio: se compri la Suzuki Swift avrai gratis l’assicurazione furto e incendio, “Me la freghi? Non mi frega!”.

Wow! Una promozione molto originale (ironico), che andava di moda negli anni ’90 e che oggi viene normalmente pacchettizzata con altri proposte finanziarie. Ma il punto non é questo.

Certamente non é uno spot sofisticato ma passa un messaggio molto chiaro. Immaginiamo il brief ricevuto dall’agenzia di pubblicità: “abbiamo due lire per la produzione ma ci dovete preparare uno spot chiaro sulla sull’assicurazione compresa nel prezzo”.

Advertiser e creativi non sognano altro che la Unique Selling Proposition: eccola!

Che dobbiamo dire a questo punto?

Lo spot si fa notare? Si (ma, come si dice… non vincerá certo un Leone a Cannes)

Lo spot é comprensibile? Si’, chiarissimo.

Lo spot spiega la promozione? Si, in maniera efficace.

E quindi?

Senofane non commenta. Va a bere un bicchiere di acqua ghiacciata. Il termometro sta per esplodere e l’atroce dubbio delle prime righe, resterá tale…

 

Concept idea: 3

Storytelling/Narrazione:  7

Scenografia: 1

Recitazione: 6

Regia: 6

Product benefit: 0

Customer benefit: 10

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *