fiat-500-elettrica

Le vecchie 500, ma non solo, diventano “elettriche”

A Villafranca Tirrena, in provincia di Messina, esiste un’azienda (che ha, però, rappresentanze anche a Roma ed in provincia di Cuneo) che trasforma le vecchie Fiat 500 (e non solo quelle) in auto a propulsione elettrica o ibrida. Il pezzo forte della Newtron (acronimo di New Traction Rear On) è infatti la Fiat 500 vecchia versione, che ha fatto “sold-out” con l’80% delle 249 unità previste già vendute.
La “5Cento” (così è stata ribattezzata la vettura) si compone di un motore elettrico fissato dietro il cambio originale, delle batterie al piombo applicate sotto il cofano anteriore al posto del serbatoio della benzina, del dispositivo di ricarica rigenerativa e da una centralina di gestione per il controllo dell’intero impianto. All’interno a cambiare è solo il centro della plancia, con il posacenere originale sostituito da un indicatore al quarzo che riporta lo stato di ricarica delle batterie. La vettura è disponibile in tre versioni, a seconda dell’età del guidatore: la “14” e la “16” sono omologati come quadricicli; l’auto per i maggiorenni è la “18”, dotata di un motore da 10 Kw che consente di viaggiare alla velocità massima di 85 km/h, con un’autonomia di 100 km ed una ricarica degli accumulatori da 9 Kw che si completa in sei ore. La trasformazione in elettrica della vettura è preceduta da un ripristino completo del “cinquino”: riverniciatura, trattamento anticorrosione della scocca, recupero degli interni, sostituzione di sospensioni, freni ed altri organi meccanici. Il prezzo della versione “18” è di Euro 16.800, e sono previsti anche diversi optional, fra i quali il pacchetto multimedia.
La Newtron monta kit di trasformazione per veicoli ibridi su qualsiasi vettura, moderna o classica, ed anche su veicoli commerciali: con l’entrata in vigore della Legge 7 agosto 2012, n. 134 le trasformazioni in ibrido di autovetture ad integrazione tra motore termico ed elettrico sono state equiparate a quelle in GPL e metano. Il kit Newtron supera i limiti di autonomia dei sistemi tradizionali, introducendo un innovativo alternatore capace di dare l’energia necessaria real time ai motori elettrici, utilizzando la batteria solo come sistema di bilanciamento. Con un motore termico abbinato ad un motore elettrico, il kit Newtron attraverso il selettore interno può funzionare in tre modalità: auto (risparmio carburante del 50%), lev (risparmio carburante del 90%) o sport (risparmio carburante del 20% e +20 cv di potenza). La combinazione del motore elettrico con il motore termico consente non solo una resa elevata in città ma anche bassi consumi nei cicli extraurbani. Con una guida oculata, infatti, il consumo può essere limitato a soli 1,5 l/100 km.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *