salonetorino2018

Parco Valentino 2018 : formula vincente non si cambia ma non mancano le novità

Di solito nel mondo dello sport si dice “squadra che vince non si cambia”. Nel caso del Salone Parco Valentino International Auto Show, la cui 4^ edizione è stata presentata giovedì scorso, si parla invece di “formula” vincente che rimane immutata.

Come ha confermato il “patron” del Salone, Andrea Levy, durante la presentazione avvenuta al Museo dell’Automobile di Torino, anche la manifestazione del prossimo anno, che si svolgerà dal 6 al 10 giugno 2018, manterrà i capisaldi tipici del proprio format. Ingresso gratuito al pubblico, apertura prolungata dalle 10 alle 24, esposizione all’aperto nella splendida cornice del Parco Valentino, stesso layout degli stand delle Case automobilistiche. Sono questi gli ingredienti del successo di questa manifestazione che ormai può ritenersi un evento di punta nel panorama automobilistico italiano. Ma se è vero che la “formula vincente non si cambia” è altrettanto vero che non mancheranno le novità per il prossimo anno.

Prima fra tutte, la mostra di prototipi, one-off e vetture speciali nell’adiacente Torino Esposizioni, che riporterà la manifestazione in quelle sale che ospitarono la kermesse automobilistica negli “anni d’oro”, fino all’edizione del 1982. Sotto le volte disegnate dall’ingegner Pier Luigi Nervi il pubblico, infatti, potrà intraprendere un’affascinante viaggio, riscoprendo la storia del car design, attraverso modelli iconici provenienti da tutto il mondo, mai riuniti nella stessa location, che hanno precorso e indirizzato il cammino dell’industria automotive mondiale.

Inoltre, Il coinvolgimento nell’organizzazione di Aldo Brovarone (decano degli stilisti , che ha firmato la locandina ufficiale della 4ª edizione, che rappresenta un “modello da salone” di una Ferrari 400 Superamerica Superfast II in primo piano, davanti allo skyline di Torino sormontato dalla corona delle Alpi) , Leonardo Fioravanti, Fabrizio Giugiaro, Filippo Perini e Paolo Pininfarina, oltre a tutti i famosi designer che compongono il Comitato d’Onore della manifestazione, testimonia l’alto livello della mostra, diretta espressione della forte identificazione di Parco Valentino con il mondo del car design.

Ci sarà anche spazio anche per il “grande schermo”. Nel 2018 piazza Castello sarà infatti teatro di una grande attrazione che animerà le serate del pubblico torinese e dei turisti, con l’allestimento del più grande cinema all’aperto d’Italia. La facciata di Palazzo Reale, con i suoi 110 metri di lunghezza, diventerà il maxi schermo su cui verrà proiettato tutte le sere uno spettacolare film che racconterà la storia dell’industria automobilistica.

Il  biglietto elettronico gratuito  anche nella 4ª edizione si confermerà strumento di grande importanza perché indispensabile non solo per stilare la provenienza del visitatore di Parco Valentino, ma anche per fornirne un completo identikit. A tutti i visitatori che scaricheranno il biglietto, sarà chiesto, infatti, di compilare un breve questionario dal quale si sonderà l’interesse del pubblico per le nuove motorizzazioni, le propensioni d’acquisto a breve termine, i segmenti ritenuti più interessanti da chi vuole cambiare auto, il range di budget a disposizione, l’interesse alle prove su strada delle vetture, e poi ancora gli aspetti per i quali si preferisce una vettura rispetto alle altre: prestazioni, prezzo, estetica, funzionalità, assistenza post-vendita, gamma colori e status symbol. Tutti dati che costituiranno un prezioso bacino di informazioni messo a disposizione del sistema automotive, e saranno girati direttamente alle Case automobilistiche.

Non mancherà l’anima emozionale e sportiva della manifestazione, con l’appuntamento con il Gran Premio Parco Valentino, la passerella che porterà tra la gente la storia dell’industria e della creatività automobilistica italiana. Domenica 10 giugno 2018 il pubblico potrà assistere alla sfilata di quelle vetture iconiche che rappresentano il cammino del mezzo di trasporto che maggiormente ha caratterizzato i costumi: dai primi modelli del 19° secolo, passando per le regine del motorsport, fino a giungere alle rappresentanti del futuro immediato con sistemi di guida assistita. Uno spettacolo che partirà da piazza Castello, percorrerà le vie del centro cittadino, le colline vicino Superga, e arriverà alla Reggia di Venaria, teatro del primo Concorso d’Eleganza del Gran Premio, in cui una giuria di esperti premierà i modelli considerati più rappresentativi per fascia di classe.

Insomma, la 4^ edizione del Salone Parco Valentino International Auto Show,  come ha sottolineato Andrea Levy , sarà l’occasione per “ coinvolgere tutta la città di Torino con eventi speciali di rilevanza internazionale, nei quali saranno interessate le Case automobilistiche, i Centri stile e collezionisti provenienti da tutto il mondo. Gli appassionati vedranno, accanto alle novità di prodotto, vetture speciali che non si sono mai viste riunite nella stessa location. Parco Valentino si conferma come momento d’incontro, d’ispirazione e di riflessione per tutto il settore dell’automobile”.

La presentazione , che ha visto la presenza anche della Sindaca di Torino Chiara Appendino, che ha sottolineato come questo Salone sia “motivo di orgoglio per la città di Torino”, è stata anche l’occasione per un dibattito sul car design e sulla sua influenza nell’auto del futuro. Ospiti della tavola rotonda Aldo Brovarone, Leonardo Fioravanti, Fabrizio Giugiaro, Filippo Perini e Paolo Pininfarina che hanno rimarcato come l’auto elettrica e la guida autonoma porteranno un’autentica rivoluzione nella mobilità del futuro. La strada da percorrere però è ancora molto lunga.

conferenza-salone-auto-torino-18

Salone-Torino-2018-loc

1 commento
  1. Umberto Franzi
    Umberto Franzi dice:

    Finalmente il riutilizzo, seppur temporaneo del bellissimo Palazzo Nervi di Torino Esposizioni, da lungo tempo inutilizzato e abbandonato a se stesso. Bravi !!!

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *