zanoni

Salviamo quello che resta del Portello

Per tutti gli alfisti è un posto mitico. Un luogo che ora rischia di scomparire, complice un progetto per il rinnovamento di un’area verde situata nel luogo dove sorgeva il mitico stabilimento dell’Alfa Romeo. Di quel glorioso stabile ora restano solo un cancello arrugginito e una piccola guardiola in muratura, entrambi segnati dal tempo. Questi manufatti, situati tra via Serra e viale De Gasperi sono il simbolo di un passato che non si deve dimenticare. Per i più giovani l’azienda milanese vuol dire solo vetture. In realtà nel corso dei suoi 110 di trionfi e successi ha rappresentato un punto di riferimento a 360° nel settore della meccanica: motori per aerei e la nautica, camion, autobus, compressori, trivelle e generatori elettrici.

Tutto questo necessita di essere comunicato e non sempre i manager dell’azienda riescono a trasmettere non solo tutta la storia, ma anche a salvaguardare autentici pezzi di storia come quell’angolo di Milano sopra descritto. Ma non c’è problema, perché l’Alfa Romeo ha un’anima informale e fortissima che vive tantissimo al di fuori degli stabilimenti e degli uffici “istituzionali”. A lanciare l’allarme della possibile distruzione di quei frammenti del Portello è stato Gippo Salvetti, presidente dell’Alfa Blue Team (club di alfisti che ha una sua bella e vivissima sede istituzionale, dove i soci hanno riunito le loro Alfa Romeo di tutte le epoche). Salvetti è anche editore e con la sua Fucina Editore ha pubblicato diversi libri di approfondimenti sulla storia dell’azienda milanese. Ecco il suo appello: “Con un gruppo di amici e associazioni abbiamo inviato un’istanza all’amministrazione comunale di Milano perché tutto questo, che rischia di essere demolito a breve nel nuovo progetto di sistemazione del verde, non venga dimenticato. Chiediamo che questa notizia venga diffusa a tutti gli appassionati. Chi desidera può inviare una mail all’indirizzo iguardianidelportello@gmail.com indicando nome, cognome, località e semplici parole come -sostengo il Portello- atte a sostenere l’iniziativa. Più siamo, più faremo comprendere l’importanza di questo ricordo”. Un appello al quale in brevissimo tempo hanno risposto centinaia di alfisti in tutto il mondo. (foto di Wikipedia)

 

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *