Giulia-Borletto

Sette domande a Giulia Borletto, giornalista, inviata di RMC sport

Giulia Borletto è una giornalista torinese da un decennio, ora inviata di Rmc Sport. In passato ha lavorato per Sportitalia e Tuttomercatoweb. Il calcio è il suo mondo e per raggiungerlo ha spesso dovuto affrontare lunghi viaggi, sovente in auto.

1- La tua prima auto, un ricordo ?

La mia prima auto è stata una fantastica Y Elefantino color autobus. Colore che aveva scelto mia madre perchè la usavamo entrambe. Il giorno in cui ho preso la patente sono partita da casa per andare a prendere le mie amiche a scuola e siamo andate fino a un centro commerciale per festeggiare. A neanche due ore dall’esame avevo già fatto 30 km.

2 – Un viaggio che vorresti rifare, e con chi ?

A New York col mio compagno, però questa volta vorrei avere con me le mie migliori amiche. E’ stata la vacanza (anche in auto) in assoluto più bella della mia vita. Dieci giorni passati a scoprire, interagire e meravigliarsi ad ogni angolo.

3 – La tua strada del cuore ?

In questo momento, per forza,  la Genova-Torino, le due città tra cui mi divido tra lavoro e famiglia. Potrei fare la Gravellona Toce e girare sulla Torino-Piacenza ad occhi chiusi mangiando un hamburger.

4 – Salga Borletto, venga con me, te lo ha mai detto qualcuno di importante ?

Spero sempre che alla fermata dei taxi arrivi magicamente Justin Timberlake per accompagnarmi da qualche parte, ma in realtà purtroppo non è ancora successo…

5 – Vai a cena un  pilota di F1, di ieri o di oggi…chi vorresti che fosse ?

Ayrton Senna, affascinante e sfortunato.

6 – Ti piacerebbe essere trasportato da un’auto senza conducente, come passeggero? O preferiresti un caro, vecchio taxista ?

Confesso che a volte la presenza del taxista mi risulta pesante, soprattutto quando sono stanca e non ho voglia neanche di dire Buonasera. Però quando viaggio in trasferta e non conosco la città, avere qualcuno a cui chiedere, da cui farsi consigliare è rassicurante.

7 – Hai un’auto dei sogni ?

Rimango sul “semplice” e mi accontento di una Jeep Compass.

7bis – La tua prossima auto sarà una diesel, una benzina, una metano, una ibrida o una elettrica?

Mi piacerebbe una a metano perchè abbatte i costi e l’inquinamento, ma in Liguria, dove vivo, il metano è paragonabile alle miniere d’oro. Credo che continuerò ad usare quindi il vecchio diesel.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *