suvmercedes

20 anni di Suv Mercedes

Mercedes Benz Italia, sul finire dell’anno, rievoca in chiave nostalgica, stile Amarcord, il film di Fellini del 1973. Quasi a farsi perdonare dai clienti millennium per l’assenza al Motor Show di Bologna. Trentacinque anni addietro la W 201 dava inizio alla storia della protagonista, la Classe C. Una berlina che, oltre ad affermarsi sul mercato, realizzò una serie di successi anche in versione Sport Prototipo nel Campionato DMT. Oggi la W201 si presenta come ricercata youngtimer che nulla ha perso della propria originaria freschezza. La serie in questione, all’epoca identificata come classe compatta, affiancava una quarta famiglia di modelli alle berline di lusso di Classe S, ai modelli della classe media superiore (la successiva Classe E) ed alle sportive SL. Come dimenticare la 190 o <baby Benz> che debuttava con due motori a benzina quattro cilindri. Poi seguirono la 190 D, 72 cv, battezzata <fluster-Diesel, il diesel che sussurra visto che disponeva di un propulsore dotato di incapsulamento insonorizzante. La 190 E, da 185 cv successivamente stabilì diversi record mondiali sulla lunga distanza sia sulla pista di Nardò (Lecce) con tetti velocistici sui 250 orari sia sul Nurbungring dove, in occasione dell’inaugurazione del circuito tedesco, in una gara si affermò Ayrton Senna. Seguirono successi a ripetizione della W 201 nel DTM e la conquista, per due volte, del Campionato Costruttori, per non parlare del successo strepitoso firmato da Klaus Ludwig con la 190 E 2.5-16 Evolution II. Altro amarcord riguarda i 20 anni di Suv, veicoli off-road per l’uso quotidiano e per l’avventura con l’evento #SUVAttack. La Classe G, veicolo prodotto nel 1979, ideale per lo sport ed il tempo libero e che riporta alla memoria il concept <AAVision>, studio presentato a Detroit nel ’93 e che si sarebbe affermato in tutto il mondo con il nome di Sport Utility Vehicles. Fra i modelli speciali quella con emblema alpino (<Schockl proved since> che è prenotabile in concessionaria e che arriverà nei primi mesi del 2018). Nel ’97 arrivò la Classe M serie W 163, idoneo alla marcia fuoristrada, trazione integrale, sospensioni indipendenti, trazione elettronica ETS a tutto vantaggio della stabilità di marcia. Era il 1997 quando irrompeva sul mercato italiano la Classe M. Storia di successi che vede oggi protagonista il nuovo GLE che raccoglie il testimone, affiancato dalla versione Coupè. Per festeggiare la ricorrenza, Mercedes ha proposto un test sulle vette del Monte Grappa con partenza dalla concessionaria Trivellato di Padova. A disposizione otto modelli, da 1.5 a 6 litri, potenze da 109 a 630 cv. C’erano anche la nuova Classe X, il primo pick up di questo segmento e la smart forfour crosstown edition. Tutti interessati a sedersi al volante della Classe G (ma erano a disposizione anche GLA, GLC, GLC Coupè, GLE, GLE Coupè, GLS, G (vendute in Italia 9 mila unità, 300.000 nel mondo nei 38 anni di attività) e X. Con la GLE, un primo tratto autostradale dove si apprezza il comfort, a disposizione sofisticate tecnologie, notevole l’insonorizzazione, motore generoso, impegnativa la salita, per le avverse condizioni meteo, verso il Sacrario, per la presenza di ghiaccio ma il Suv, insozzato di fango, ha fatto il suo dovere ma evitando di arrivare in meta (qualche intoppo imprevisto, in discesa, l’hanno subito un paio di colleghi, ma in piena tormenta di neve e con scarsa visibilità). Nello scorso anno Mercedes, smart comprese, ha venduto 2 milioni e 83 mila veicoli, oltre 700.000 delle quali appartengono alle gamme Suv. In novembre Mercedes ha venduto in Italia 5.687 vetture (+ 2,97%), smart 2.236 (+ 30,23%). Nel segmento E, la Classe E  è leader su Bmw Serie 5 ed Audi A6, nel segmento F è terza con la Classe S, preceduta da Porsche 911 e Audi A8, smart è prima fra le cabrio con la fortwo, quarta la Classe E.. Fra i coupè svetta la Classe E, sulla Classe C e sulla Bmw Serie 2.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *