Le notizie, i test, i giudizi dell’auto ecologiche con alimentazioni alternative elettriche o ibride. Ed anche sui processi produttivi ecosostenubili.

2023: odissea nel mercato dell’auto

Come ogni altro evento economico, anche le notizie sull’andamento del mercato dell’auto sono soggette – per così dire – a differenti punti di vista. C’è l’ottimista che vede sempre il bicchiere mezzo pieno e sbandiera il grande successo dei modelli elettrici o elettrificati, visto l’aumento costante delle loro vendite. E c’è il pessimista che mette in evidenza come la percentuale … Continua a leggere...

Diktat elettrico e rischi correlati: in tanti se ne rendono conto solo ora. Perché?

È vero che non è mai troppo tardi, ma è pur vero che se costruttori, associazioni che li rappresentano, sindacati, politici con il buon senso e anche gli automobilisti si fossero dati una forte mossa prima, a quest’ora non si sarebbe qui a lanciare allarmi a tutto spiano sui rischi che il diktat UE sulla transizione verso una mobilità solo … Continua a leggere...

Il cigno nero della mobilità sostenibile

In un precedente articolo (eccolo qui) abbiamo visto quanto è difficile fare previsioni sul futuro, soprattutto perché le congetture vengono fatte con le conoscenze e le aspettative del momento in cui si vive, ed è difficile per molti di noi pensare con un punto di vista diverso da quello abituale.

Anche perché un evento inaspettato, imprevedibile e di grande … Continua a leggere...

Auto elettrica: costi, scarsa conoscenza e tanta confusione

I costi delle auto elettriche disponibili sul mercato vengono oggi percepiti ancora come troppo elevati da gran parte degli italiani, complice anche l’incertezza economica legata allo scenario di crisi internazionale. La confusione e la scarsa conoscenza da parte dei consumatori delle caratteristiche e delle differenze tra le diverse tecnologie ne frenano una più ampia diffusione nel nostro Paese.

Sono queste … Continua a leggere...

BIRO’, leader in città

Il design e la creatività italiana sono sempre un ottimo biglietto da visita per le aziende del nostro paese. Questa sintesi deve però trovare riscontro nei prodotti moderni: non si può vivere di rendita. Una delle ultime novità dell’industria italiana degli ultimi 10 anni, non grandissima ma molto significativa, è un piccolo quadriciclo che tanti hanno visto in giro in … Continua a leggere...

“No Smog Mobility”: un pieno di idee

Oggi si parla di mobilità sostenibile, pubblica e privata. L’ultimo appuntamento è stato “No Smog Mobility” realizzato da Italpress (Gaspare Borsellino) e Sicilia Motori (Dario Pennica).

Della 12esima edizione, svoltasi il 13 scorso a Palermo presso il Dipartimento universitario di Ingegneria, alla presenza del Sindaco Roberto La Galla (“Mi soffermo sull’importanza dell’alternativa green che ha prodotto impegni sul campo della … Continua a leggere...

Mobilità: “No Smog Mobility” porta tra gli studenti idee e soluzioni ecosostenibili

Si è conclusa la dodicesima edizione di No Smog Mobility, la rassegna sulla mobilità sostenibile ideata da Gaspare Borsellino, direttore dell’Agenzia di stampa Italpress e Dario Pennica, direttore di Sicilia Motori.

Anche quest’anno la manifestazione si è svolta al Dipartimento di Ingegneria dell’Ateneo di Palermo per avvicinare gli studenti alle aziende, perché l’insularità non deve essere un ostacolo a sognare … Continua a leggere...

Auto e mobilità sostenibile, il domani che ci aspetta

Innovazione continua. Questa in estrema sintesi la definizione di come evolve da sempre il mondo automotive. Da quando la prima automobile (carro di Cugnot a parte) ha fatto girare le sue ruote sulle polverose strade dell’Ottocento – e aveva bisogno di un pilota e un meccanico a bordo – ai modelli di oggi, che non hanno più neppure bisogno dell’autista, … Continua a leggere...

Al via a Milano la nuova fase dell’Area B

A Milano dal primo ottobre è partita la nuova fase dell’Area B.  Sono circa 165 mila le vetture di proprietà di milanesi che non potranno più circolare nell’area (24,2% sul totale), che arrivano a 483 mila se si considera l’hinterland (26,7%). Il parco circolante resta datato, ma gli effetti delle limitazioni iniziano a sentirsi, con un calo delle auto di … Continua a leggere...

Parigi: dopo la guerra alle auto, adesso tocca alle moto

Parigi continua la sua guerra ai mezzi inquinanti. Dopo le auto adesso tocca alle moto: dal primo settembre è vietato parcheggiare fuori dalle aree di sosta a pagamento, ma le tariffe sono carissime: da 3 Euro la prima ora a £7,50 per 6 ore. E anche i residenti vengono tartassati.

La guerra a chi non usa i mezzi pubblici … Continua a leggere...

Milano e i divieti: tocca alle auto Diesel Euro 5

È paradossale, ma ormai ci abbiamo fatto il callo, che una maggioranza che si proclama di sinistra e “democratica” dal nome del suo partito “locomotiva”, si comporti in modo da rendere sempre più difficile la vita ai cittadini dei ceti sociali medi e a quelli più in difficoltà (che dovrebbero essere in cima alla lista delle priorità) e basi oggettivamente … Continua a leggere...

MOTOVELODROMO: propulsore di trasformazione

Una leggenda. Questo era il motovelodromo, struttura torinese un tempo punto di riferimento per il ciclismo torinese. Un impianto che, nel corso della sua vita, è stata anche teatro di partite della nazionale di calcio e del “grande Torino”, match di football americano, baseball, concerti e mercatini di cose usate e, naturalmente di competizioni ciclistiche che hanno visto anche come … Continua a leggere...

Bosch sempre all’avanguardia nel settore della connettività

Oggi le auto sono sempre più sofisticate grazie all’utilizzo di software e di funzioni elettroniche. Gli ingegneri di Bosch hanno implementato l’area digitale per consentire svariati sviluppi funzionali.

“Grazie alla connettività digitale basata su cloud di team di ingegneri, veicoli e dati di misurazione, i collaboratori del progetto possono accedere ai veicoli in qualsiasi momento” – ha spiegato Jochen Reichert, … Continua a leggere...

Nel 2021 le vittime della strada sono scese del 13%

Nel 2021 nell’Unione Europea si sono registrate circa 20.000 vittime della strada, con una riduzione annuale del 13% dovuta ancora in gran parte alle limitazioni alla circolazione imposte a causa dell’emergenza Covid19.

È uno dei dati più rilevanti del nuovo rapporto dell’European Transport Safety Council (ETSC), secondo il quale tra i paesi con le più alte riduzioni di morti sulle … Continua a leggere...