Renault-Clio-1_5-dCi_2

Analisi critica della Renault Clio 1.5 dCi

Ha i giorni contati ma sui numeri è ancora vincente. 4,4 litri ogni 100 chilometri, oltre 22 chilometri con un litro di gasolio! Questo il consumo e la percorrenza ottenuta con una Renault Clio 1.5 dCi da 90 cavalli con cambio manuale a cinque marce, prestando un po’ di attenzione all’uso dell’acceleratore ma senza ricorrere a doti particolari e senza far uso della funzione eco che tarpa le ali. 6,5 litri ogni 100 chilometri, oltre 15 chilometri con un litro di gasolio andando senza alcuna attenzione. Grazie a questi risultati, la Renault Clio 1.5 dCi da 90 cavalli entra di diritto nella categoria “approved”, anche se presto uscirà di scena. Ed entra nella categoria “approved” anche perché ottiene buoni voti pure alla voce “tenuta di strada”, nella versione Duel è rapida nel trovare appoggio e fedele nel mantenere la traiettoria impostata inoltre è rifinita meglio. Tutto ad un prezzo tra l’altro non certo esorbitante grazie alle promozioni di Renault Italia.

Certo, la Renault Clio 2018 ha sempre alcune lacune che fanno venire rabbia, come il cassetto fronte passeggero non frenato, o l’apertura elettrica del finestrino lato passeggero non automatica nella discesa, ma anche una strumentazione digitale che in presenza di giornate molto luminose non sempre si legge all’istante, anche se a fronte di una buona guidabilità e costi d’esercizio tra i più contenuti, alla fine si sopportano e si dimenticano. Tra le versioni più intriganti la Duel sia per le finiture più curate sia per la dote superiore. A proposito di accessori utili: la telecamera posteriore vale la spesa perché funziona davvero bene. A domanda se prendere oggi una Diesel come la Clio vale ancora la pena, rispondiamo: si, perché i consumi rispetto a un benzina sono davvero ancora tanto a vantaggio del motore a gasolio. Con un benzina infatti si consuma almeno un 30% in più, che poco non è.

Inoltre abbiamo visto ancora una volta che nell’uso quotidiano, anche nel traffico le differenze sono molto a vantaggio della Diesel anche sulle vetture compatte e l’erogazione del millecinque permette di usare un filo di potenza per consumare poco, senza essere mai d’intralcio grazie anche alla coppia. Inoltre c’è meno manutenzione e più durata perché il piccolo Diesel è affidabile. Va detto che la 90 cavalli non è un fulmine ma comunque si difende, 180 km/h di velocità massima e 12 secondi da 0 a 100 km/h. Prestazioni che in tutte le circostanze risultano adeguate. Provata per bene in città, in montagna e in autostrada, la Clio 1.5 dCi non si è mai trovata in difficoltà e ha colpito pure per il comfort sia acustico sia sospensivo. Non si immagini il paradiso, ma nemmeno l’inferno. Tiene testa alle migliori del suo segmento. Attenzione solo che la Clio cambierà e si vedrà la nuova generazione sul finire dell’anno e quindi se si cerca l’ultimo modello ci si rifletta sopra. La nuova Clio serie 5 si vedrà al prossimo salone dell’automobile di Parigi il prossimo settembre.

Sarà più grande dentro, con una linea completamente diversa, una plancia molto più moderna e un sistema microibrido che la farà apparire più amica dell’ambiente. Sull’interno si narra che la nuova generazione mostri davvero un cambio di passo. In conclusione se oggi state cercando un’auto da tutti i giorni e tutti gli usi che non costi una fortuna averla e mantenerla, la Renault Clio 1.5 dCi da 90 cavalli è scelta corretta e a chi afferma non sia amica dell’ambiente si risponda con le emissioni di Co2: solo 85 g/km. Un risultato che a molti dirà poco, ma basta metterlo a confronto con tutte le altre, anche alcune ibride, per far comprendere chiaramente quanto sia un risultato eccellente.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *