flags18

“Automotive-UE”, a Milano la filiera italiana e le istituzioni europee a confronto per fare sistema sulle sfide del settore

Un tavolo tecnico, operativo e programmatico allo scopo di mettere in rete, da una parte le istanze della filiera italiana del settore automotive, dall’altra quelle Istituzioni dell’Unione Europea dove sui focus del diesel e dell’autotrasporto si concentrano processi decisionali fondamentali.

L’iniziativa è dell’europarlamentare Stefano Maullu e di Pierluigi Bonora, giornalista e promotore di #FORUMAutoMotive, con la media partnership del gruppo editoriale Citynews.

Lunedì 11 giugno, dalle 10.30, a Milano, presso la Sala Consiglio ICE – (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), al round table UE-Automotive prenderanno parte tutti i più importanti player della filiera automotive italiana: i rappresentanti di ANFIAUNRAE, UNRAE VEICOLI INDUSTRIALI, ANIASA, ASCONAUTO, FEDERAUTO e ANCMA si confronteranno con i funzionari della DgMove – Direzione Generale Mobilità e Trasporti Commissione Europea – partendo dall’analisi dell’attuale quadro normativo per arrivare all’elaborazione di istanze e proposte concrete.

Due i temi all’ordine del giorno, la guerra al diesel e l’autotrasporto con il rischio dumping all’interno del mercato UE.

In Europa si prendono decisioni fondamentali che hanno riflessi sui mercati del lavoro dei Paesi membri  spiega l‘europarlamentare Stefano Maullu – e per questo abbiamo deciso di mettere fisicamente a confronto un settore di cruciale importanza come quello dell’automotive italiano con le Istituzioni europee. Diesel e autotrasporto sono focus delicatissimi, sui quali l’Italia deve fare sistema con una rete solida tra Istituzioni e filiere produttive. Lunedì sarà un tavolo operativo dal quale emergeranno proposte concrete che porteremo al Parlamento Europeo e al Parlamento Italiano”.

A nome di #FORUMAutoMotive esprimo grande soddisfazione nel vedere nascere questo “round table” tra le istituzioni Ue, nazionali e la filiera automotive  sono le parole di Pierluigi Bonora, giornalista e fondatore di #FORUMAutomotive -. Ringrazio l’onorevole Stefano Maullu per aver dato seguito, dopo le sue partecipazioni ai dibattiti di #FORUMAutoMotive, all’impegno preso con la filiera, per portare all’attenzione di Bruxelles e, di riflesso del governo italiano, le istanze del settore. Tra i numerosi politici interpellati e intervenuti ai dibattiti, l’onorevole Maullu è tra i pochi ad aver lasciato il segno. Grazie anche a Claudio Lubatti, in rappresentanza di Anci, al quale si chiede di fare da cassa di risonanza, a livello delle amministrazioni locali, sui problemi del settore allo scopo di far comprendere come le azioni “di pancia”, punitive e demagogiche assunte da alcuni sindaci, possono risultare dannose all’economia del Paese e anche a una larga fetta della popolazione, soprattutto a quella meno abbiente. E grazie anche ai vertici delle associazioni della filiera, per aver creduto nell’azione di #FORUMAutoMotive che da anni fa pressione affinché il comparto delle quattro, due e più ruote, in virtù del suo enorme peso sull’economia e l’occupazione del Paese, abbia una voce sempre più forte e univoca. Questo “round table” rappresenta un’importante opportunità allo scopo di arrivare a delle soluzioni”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *