2bmw_driving_experience_2015_29687

Bmw Driving Experience, la scuola guida avanzata

Non si impara a correre veloce in pista, ma ad affrontare le situazioni pericolose e a tentare di controllarle proprio su un circuito dove ci si può muovere meglio. Il senso di un corso di guida avanzato è questo: prendere coscienza dei rischi e affrontare le situazioni di pericolo con maggiore consapevolezza, conoscenza e lucidità. Lo ha ricordato Siegfried Stohr, ex pilota di F1, oggi il punto di riferimento della Bmw Driving Experience, la scuola guida “avanzata” itinerante per l’Italia, nata nel 1985 (prendendo spunto da quella creata nel 1974 in Germania).

Correre in realtà, e purtroppo, riesce a tutti nel senso di “fare velocità”: basta schiacciare il pedale e avere un po’ di cavalli a disposizione.

Evitare guai a se stessi e soprattutto agli altri è invece un impegno e un dovere sociale per chi si mette alla guida quotidianamente. Sentirsi sicuri di quello che si debba fare davanti a un pericolo è invece un patrimonio di pochi tra quelli che si mettono al volante. Anche perché certe situazioni di pericolo alla guida non vengono simulate quando ci si mette a studiare per la patente: se ne parla è vero, ma un conto è studiare, un altro è mettersi alla prova.

Ben vengano dunque iniziative come quelle della Bmw, peraltro in linea con il Protocollo Ministeriale sulla sicurezza, dove istruttori e piloti hanno il piacere e il dovere di mettere a disposizione talento ed esperienza con un fine: quello di prevenire gli incidenti e contribuire a ridurne il numero.

Non è l’unica Scuola di Guida Sicura, ma è sicuramente di altissimo profilo (con una qualità tecnica degli istruttori veramente elevata) e abbiamo avuto la fortuna di vivere sul circuito di Misano la giornata tipo di uno “studente” tra video, lezioni e al volante. Si impara come affrontare le curve, guidare sul bagnato, controllare la vettura, conoscere il corretto comportamento in situazioni di sottosterzo o sovrasterzo, la frenata giusta e la reazione di fronte a un improvviso ostacolo che ti sbuca davanti in piena corsa che sia un bimbo dietro a un pallone o una carrozzina che all’improvviso sbuca sulla strada o la coda ferma di cui ci accorgiamo all’ultimo perché (ahinoi) distratti da quelle tecnologie che migliorano la vita ma al tempo stesso possono essere dannose quando si guida (il cellulare…).

Certo, si potrà obiettare che questi corsi possano avere un costo sicuramente non trascurabile per l’economia di una famiglia che manda uno o più figli a prendere la patente, ma va considerato che coinvolgono strutture e impianti, personale e piloti, auto e mezzi di sicurezza (da ambulanze a vigili del fuoco a esperto personale di pista). Ma vogliamo pensare a quanto valga una vita? Non ha prezzo, e in caso estremo per tutto il resto non servirebbe neanche una carta di credito… (ah, la pubblicità…).

LE TAPPE
22-25 marzo MISANO (RIMINI) già svolta
14 -15 aprile FRANCIACORTA (BRESCIA)
27 – 28 maggio VALLELUNGA (ROMA)
30 giugno BINETTO (BARI)
8 luglio MISANO (RIMINI)
N.B Il calendario da settembre in avanti verrà comunicato successivamente

IL PARCO AUTO
BMW 118D SPORT LINE
BMW 320D
BMW 220D COUPÉ
BMW M235I COUPÉ
BMW 428I COUPÉ MSPORT
BMW 218D ACTIVE TOURER

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *