Le notizie, le recensioni, i giudizi sulla tecnica dell’auto

Wragler-down-II

Analisi critica della Jeep Wrangler JK

L’Ospite di Autologia: Luca Di Grazia, giornalista, blogger e autore di www.americanautoitalia

Anche nel mondo Jeep ci sono delle chicche nascoste, in esclusiva abbiamo avuto in prova una Wrangler JK a tre porte dotato dell’ottimo propulsore da 3,6 l, V6 a benzina con 285 hp/209 kw, Euro 6.

Una scelta insolita per il mercato italiano, una vettura scioccamente tartassata da … Continua a leggere...

autovolante

Le “auto volanti” e i limiti di 10 km/orari

Abbiamo una strana sensazione: che l’arretratezza del sistema infrastrutturale del Paese possa prevalere sullo sviluppo della mobilità tech, da tempo sulla bocca di tutti e oggetto di approfondite analisi, ma nei fatti ancora una chimera, almeno qui in Italia.

Viviamo in un Paese dove le grandi opere si fanno (la stazione dell’alta velocità di Afragola by Zaha Hadid), ma Continua a leggere...

bimboabordo

Se un bambino dimenticato muore in auto

In poco più di un secolo di storia l’automobile ha compiuto balzi da gigante.

Dal catorcio per il quale dovevamo avviare il motore scoppiettante girando la manovella con la forza di entrambe le braccia siamo arrivati ai salotti viaggianti mossi da silenziosissimi propulsori, ecologicamente corretti, che si azionano sfiorando un dito su un pulsante o inviando un comando direttamente dallo Continua a leggere...

idrogeno

Idrogeno? Se ne riparla fra 20 anni

Rick Wagoner aveva ragione da vendere nel 2007 sull’idrogeno.

Grazie alla mediazione di Luca Apollony Ghetti, Pr di GM Italia, ebbi l’opportunità di rivolgergli una domanda, durante l’Auto Show di New York di quell’anno.
L’allora numero uno del Gruppo General Motors (ricoprì la carica dal 1998 al 2008, poi fu sollevato dall’incarico dall’amministrazione Obama), aveva una chiara visione … Continua a leggere...

gambauto

Le gambe all’aria in automobile? È molto pericoloso!

Soprattutto nel periodo estivo, soprattutto in autostrada,  non è difficile vedere la persona seduta accanto al guidatore con i piedi appoggiati sul cruscotto.  Magari con la cintura allacciata, con lo schienale un po’ reclinato e con i piedi che poggiano sulla parte interna del parabrezza o addirittura che prendono aria, fuori dal finestrino.  (Leggi anche cosa ne dice Tiberio … Continua a leggere...

Renault-Zoe-ZE-40-Paris-show

Mobilità elettrica: i conti non tornano e…

La mobilità elettrica “pulita” non è sostenibile economicamente.

Oggi produrre un “megawattora” dal carbone costa 30 euro mentre dall’eolico costa il doppio e dal fotovoltaico anche il triplo!

La mobilità elettrica ha poi anche un altro punto che non torna: i pacchi batteria hanno chimiche sempre più sofisticate che tanto pulite non sono.

E non va trascurato il problema dei … Continua a leggere...

Renault-Zoe-Z-E-40

Video intervista a Francesco Fontana Giusti, su la Renault Zoe Z.E.

Addio ansia da ricarica. Con la nuova Renault Zoe Z.E. 40 ed i suoi 400 km di autonomia dichiarata nel ciclo NEDC, che corrispondono a 300 km nella vita reale, gli spostamenti urbani ed extraurbani non sono più un problema. La francese 100% elettrica è proposta in due formule d’acquisto che prevedono, alternativamente, l’acquisto o il noleggio delle batterie. Parola … Continua a leggere...

cingoli-crociera-nera

Automobili e cingoli (2^ parte)

Leggi la prima parte di Automobili e cingoli

Kégresse sapeva che ormai i suoi investimenti – in titoli russi! – si erano volatilizzati con le fortune dei Romanov. Aveva però ancora il suo brevetto e qualche amicizia, come quella con Jacques Schwob d’Héricourt, rampollo della famiglia per la quale suo padre aveva a lungo lavorato.. Attraverso Jacques raggiunse Georges, … Continua a leggere...

car-design

Assegnati i “CAR DESIGN AWARD 2017”

Diciamo subito che chi spera di trovare un’auto italiana fra le premiate resterà deluso.

Infatti, i team di design di Jaguar per la I-Pace Concept, Ford per la GT e Land Rover per il design della sua gamma di prodotti sono i vincitori del Car Design Award 2017, nuova edizione dello storico e ambito oscar dello stile automobilistico mondiale … Continua a leggere...

volvox-60_t6

Compleanni per Volvo, Mazda e AMG

Da dove iniziamo a soffiare sulla torta con le candeline? Dai 90 anni della casa svedese Volvo: festeggia l’anniversario al Parco Valentino, a Torino, non solo con una mini mostra di auto sia veterane che moderne, ma sfoggiando il suo nuovo Suv XC60 (nella foto in alto) che scalpita per essere immesso sul nostro mercato. C’è quindi la possibilità … Continua a leggere...

Toyota-EC2050

Toyota: dopo il 2025 fine dei carburanti tradizionali

La corsa per ridurre le emissioni iniziata 20 anni fa con la Prius. Ora l’Enviromental Challenge 2050, piano organico a tappe che coinvolge tutto il processo industriale e punta su ibrido e idrogeno.
Fabbrica 10 milioni di automobili l’anno, in 63 stabilimenti sparsi in tutto il mondo. Ma ha compreso da tempo che per restare in vetta … Continua a leggere...

Il-MORO-Agnelli-al-timone

Per il Moro di Venezia tecnologia da Formula 1

Anno 1992, venticinque anni fa, l’avventura del Moro di Venezia.
Una lunga emozione, bella, intensa, inaspettata.
Un crescendo di aspettative, interesse e spettacolarità.
Un fenomeno clamoroso prodotto, allora, da una disciplina esclusiva e sconosciuta come la vela. Una febbre che si è moltiplicata e diffusa grazie al tam-tam televisivo.
Nei giorni della sfida con NewZealand, nella finale della Louis Vuitton … Continua a leggere...

Tesla-90d

Analisi critica della Tesla 90d

L’Ospite di Autologia: Luca Di Grazia, giornalista, blogger, autore di www.americanautoitalia.blogspot.com

Abbiamo provato la Tesla 90 d a due motori e trazione integrale.

Berlina del segmento “Premium” declinata in diverse potenze, espresse in kw, sia con trazione posteriore sia integrale.

Il frontale è stato rivisto nell’ultima edizione ed è scomparsa la finta griglia del radiatore, per assumere il “family feeling” … Continua a leggere...

Bosch-moto-automobile-dialogano

Quando moto e automobili dialogano, creando uno scudo digitale di sicurezza per i motociclisti

I primi giorni caldi dell’anno segnano l’inizio della stagione motociclistica e, quasi in automatico, un aumento nel numero di incidenti stradali. I motociclisti sono tra gli utenti della strada più indifesi, 18 volte più a rischio di rimanere uccisi in un incidente rispetto agli automobilisti. L’anno scorso, soltanto in Germania, sono stati circa 30.000 gli incidenti motociclistici, di cui circa … Continua a leggere...