Volvo-XC40Recharge-T5

Ecco la Volvo XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid

Noi crediamo fermamente che la vera auto del prossimo futuro sia ibrida plug-in poiché concilia la circolazione ecologica nelle aree urbane con la possibilità di fare lunghi viaggi senza la terrificante ansia da ricarica. Ed ecco che arriva la ibrida plug-in anche nella gamma Volvo XC40 con la versione Recharge T5 Plug-in Hybrid.

E’ la prima Volvo con ibrido seriale: entrambi gli elementi propulsivi intervengono sull’asse anteriore.

La XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid ha un motore 3 cilindri 1,5 litri a benzina da 180 CV abbinato a un motore elettrico da 82 CV per una potenza massima totale di ben 262 CV. La coppia massima è notevole: 425 Nm (265+160) mentre la velocità massima è autolimitata a 180 km/h come da promessa fatta dalla Volvo ed è un peccato perché la piattaforma meriterebbe di più (sulle autostrade tedesche…) . Brillante l’accelerazione: 0-100 km/h: 7”3. Un po’ limitata la capacità serbatoio benzina, 48 litri, che nei lunghi viaggi dove non è possibile utilizzare l’elettrico, costringe magari a una sosta in più.  Il consumo medio dichiarato è bassissimo  (ciclo WLTP): 2,0-2,4 l/100 Km ma ovviamente andrà verificato nell’uso pratico considerando che l’autonomia massima in elettrico dichiarata è di 45 Km.

Il prezzo va dai 47.770 Euro della variante Inscription/Expression ai 50.920 Euro della R-Design. C’è però un bonus pari a 2.500 Euro (con rottamazione) in termini di eco-incentivi.  Anche per queste versioni c’è “Care by Volvo”, innovativa formula di abbonamento all’auto che sostituisce il tradizionale concetto di acquisto e che sta incontrando particolare favore presso i clienti che decidono di passare alla tecnologia ibrida.

“Sono certo che la nuova XC40 Recharge T5 Plug-In Hybrid darà un forte impulso a un trend già evidente,“ afferma Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia. Che aggiunge: “Sono in vistoso aumento i clienti che scelgono di passare all’ibrido e la nuova XC40 raccoglierà ampi favori per le sue caratteristiche di estrema efficienza nei consumi. Il ritardo che il nostro Paese accusa in termini di infrastrutture di ricarica lascia presagire che le motorizzazioni ibride giocheranno per lungo tempo un ruolo importante nella transazione verso l’elettrico.”

L’arrivo della versione XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid segue di poco l’annuncio della variante Recharge totalmente elettrica recentemente presentata al Volvo Studio Milano per i mercati EMEA, la prima auto full electric della storia di Volvo nonché la prima di una serie di cinque vetture a pura propulsione elettrica che Volvo introdurrà sul mercato da oggi al 2025.

3 commenti
  1. ;Leonardo Libero
    ;Leonardo Libero dice:

    Condivido tin pieno i due commenti precedenti e aggiungo che, come ibrido seriale, quell’auto sarebbe perfetta se il motore termico fosse diesel.

  2. Filippo Crispolti
    Filippo Crispolti dice:

    Concordo con l’ultimo commento, prima di acquistare dall’estero anche un carciofo, prego osservare come si comporta quel Paese in materia di aiuti europei per il virus. Questa volta dobbiamo auto-aiutarci sul serio! O no?

  3. Gianni_to
    Gianni_to dice:

    Sì. bella bella, ma non prenotatela ora, aspettiamo i prossimi interventi dei bravi svedesi sul finanziamento coronavirus europeo…

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *