zombi1

Per Halloween la top ten delle “auto zombie”

In pieno Halloween abbiamo voluto chiamare  “auto zombie” tutte quelle che restano più tempo in vendita online.
Ne è derivata una top ten con le auto usate (uscite dopo il 2010) attualmente in vendita, con almeno 1000 esemplari, i cui annunci sono disponibili da più giorni, sul nostro motore di ricerca di Atutouncle.i.

Al primo posto, con quasi 1000 esemplari in vendita, troviamo la terza generazione della Lancia Delta, prodotta dal 2008 al 2014. L’auto è stata venduta anche in Irlanda e Regno Unito a marchio Chrysler.
Evidentemente, nell’usato ha perso un po’ di appeal. La Delta, tra l’altro, era stata sviluppata su una versione allungata del pianale space frame della Fiat Bravo lanciata nel 2007.
Ed proprio la Bravo la seconda classificata. Il modello ebbe il compito di rilanciare Fiat nel segmento delle medie compatte (dopo il successo ottenuto dalla Grande Punto in quello delle utilitarie); per farlo si presentava con la sola carrozzeria berlina 2 volumi a 5 porte, riprendendo tuttavia certi elementi del posteriore della vecchia Bravo, come il caratteristico taglio dei fari a “occhio d’insetto”. Il design si basava sull’evoluzione dello stile Giugiaro introdotto dalla Grande Punto.
La Lancia Musa, al terzo posto è un’altra fuori produzione, ed è la più “anziana” in classifica. È stata prodotta dal 2004 al 2012 negli stabilimenti Fiat. Il suo design semplice ma elegante (simile a quello della coeva Ypsilon) le ha fatto incontrare fin da subito un ottimo successo.
Segue l’Alfa Romeo Giulietta al quarto postoanche se il numero di esemplari in vendita è di gran lunga superiore alle altre auto della Top, ed è pure la più costosaL’auto aveva ripreso il nuovo canone stilistico avviato da Alfa Romeo con la 8C Competizione e proseguito con la MiTo, però con un nuovo trilobo frontale, nettamente più largo e massiccio, e con uno scudetto per la prima volta “sospeso”, cioè separato dalla carrozzeria con uno spazio vuoto intorno alla cromatura.
Al quinto posto si trova la Fiat Punto Evo, di fatto un restyling nal riuscito della Grande Punto, di cui aveva raccolto in parte l’eredità senza sostituirla.
Arriva poi la prima generazione della Opel Insignia che, a dire il vero, nel nuovo ottenne particolare successo con una produzione di circa 930mila esemplari in 9 anni di vita, facendo quasi dimenticare gli esiti incerti della precedente Vectra. Il successo fu ancora più eclatante se si considera che la vettura fu “Auto dell’anno” nel 2009 !
Al settimo posto c’è la quarta serie della Nissan Micra, versione che manteneva le dimensioni compatte da citycar anche se, rispetto alla generazione precedente, risultava leggermente aumentata nelle dimensioni. Nello specifico, abbiamo il restyling del 2014: modifiche agli esterni con l’aggiunta di fari a led e interni arricchiti da una plancia più curata ed elegante rispetto a quella del modello originario.
Ottavo posto, poi, per la Fiat Qubo, multispazio compatta uscita nel 2008. Derivata dal Fiorino (dal quale è andata sempre più slegandosi), negli ultimi tempi è stata rivalutata non solo come veicolo commerciale.
Segue un’altra evergreen nelle vendite SW: la Ford Focus. Questa terza generazione uscita nel 2011 ha mostrato un’evoluzione nelle linee del Kinetic Design con fari anteriori più spigolosi e posteriori più allungati. Le maggiori innovazioni stilistiche sono state tuttavia negli interni.
Chiude la classifica la Ford C-MAXmonovolume compatta di segmento C prodotta nello stabilimento di Saarlouis dal 2003 al 2019. L’auto è stata la prima ad usare la piattaforma Ford C1, utilizzata anche dalla Focus Seconda Serie introdotta un anno dopo, e dalle Mazda Premacy e 5.C MAX.

zombi

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *