Tommaso-Tommasi-giornalista

I colleghi ricordano Tommaso Tommasi

Domenica notte è mancato a Roma Tommaso Tommasi, uno dei più grandi giornalisti italiani dell’automotive. Stimato e rispettato da tutto l’ambiente per la sua competenza e la sua classe, Tom è stato ricordato con affetto da tanti colleghi, vediamo qui sotto qualche testimonianza.
“Per quanto mi riguarda, non posso fare a meno di ripensare quanto Tom sia sempre stato “un signore” con tutti. Ed anche con me in questi oltre 30 anni in cui abbiamo camminato insieme, anche se su sponde diverse. Lui voleva da me i “numeri” relativi alle vendite, ma quelli “veri” ed io gli davo i miei, “veri”, ma solo un po’ interpretati…e via a discutere, ma sempre con rispetto. Tom, quando ho lasciato l’Ufficio Stampa Fiat, ha voluto a tutti i costi prendere un treno e venirmi a salutare di persona a Torino, dove poi mi ha fatto anche una bella intervista per il suo giornale, un gesto unico senza paragoni. (http://autologia.net/manganaro-vorrei-dedicare-il-mio-futuro-al-recupero-dimmagine-dellautomobile/ ) E quando ho iniziato a progettare Autologia, e gli ho chiesto dei consigli, mi ha subito incoraggiato e dato la sua disponibilità, che non è più venuta meno. Per lui l’amicizia era molto importante, la cosa più importante, come per pochi altri, e questo è quello che già mi manca. (Alfio Manganaro)”

 

Ciao Tommaso ti ricordiamo così:  http://borgomeo.blogautore.repubblica.it/2016/02/15/ciao-tommaso-ti-ricordiamo-cosi/comment-page-1/#comment-1651627

 

Repubblica.it: http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2016/02/15/news/addio_a_tommasi_se_ne_e_andato_lavorando_come_ha_fatto_per_tutta_la_vita_-133469517/

Automoto.it: http://www.automoto.it/news/ci-ha-lasciato-tommaso-tommasi.html

Carblogger.it: http://www.carblogger.it/blog/2016/02/15/tommaso-tommasi-la-lucidita/

Crisalidepress.it: http://www.crisalidepress.it/motori/addio-tommaso/

Ilsussidiario.net: http://www.ilsussidiario.net/News/Motori/2016/2/15/Cordoglio-per-la-scomparsa-di-Tommaso-Tommasi/679567/

Ilsole24ore.com: http://www.motori24.ilsole24ore.com/Mercato/2016/02/ciao-tommaso.php

Quattroruote.it: http://www.quattroruote.it/news/eventi/2016/02/15/lutto_nel_mondo_dell_auto_addio_a_tommaso_tommasi.html

#ForumAutoMotive: https://www.facebook.com/forumautomotive/?fref=ts

Corriere.it: http://motori.corriere.it/motori/attualita/16_febbraio_15/addio-tommaso-tommasi-80beb676-d3f6-11e5-ad4b-f58d2f08a6c7.shtml

 

“TOMMASO, IL “GENTILUOMO DEL GIORNALISMO”
Solo pochi giorni avevo sentito Tom al telefono. Gli ho chiesto se poteva mettere un trafiletto su “InterautoNews” a proposito della nuova collocazione delle pagine Motori sul “Giornale”. E Tom è stato cordialissimo come suo costume.Mai avrei pensato di non risentirlo più. Tommaso è stato uno dei miei “padrini”, insieme ad altri big, come Athos Evangelisti, Ivo Alessiani e Claudio Nobis quando più di ventan’anni fa mi ero timidamente e soprattutto casualmente affacciato a questo mondo. Mi ricordo la sorta di battesimo che mi fecero a New York, durante una cena con Gm Italia al Baglioni, al rientro dal Salone di Detroit: “Per il secondo anno è qui con noi un giovane, Bonora – disse Alessiani alzandosi dalla sedia – Un bel segnale di rinnovamento”. E seguì il brindisi con l’allora ad Massimo Berni e il capo della comunicazione Luca Apollonj Ghetti. Che tempi. Che stile (ora è tutto cambiato). E che emozione. Ecco come ho conosciuto Tommaso. Lo ricorderò con tanto affetto come il “Gentiluomo del giornalismo”, un collega preparato, sincero, gentile, sorridente e sempre impeccabile, come si dovrebbe essere quando si partecipa a una conferenza stampa o ci si siede a cena da ospiti. Tom era molto stimato anche dai colleghi esteri. Con lui se ne va una parte del mondo nobile del giornalismo dell’auto. Grazie Tom. (Pierluigi Bonora)”
Caro Tom
Sorriderai leggendo i pensieri a te rivolti
E troverai senz’altro qualche spunto per una franca discussione
Non ho molto da dirti, ora che non ci sei più, sono contenta di avere avuto occasione di farlo prima.
I tuoi messaggi  scritti , rigorosamente, a mano, come ormai non si usa più, trovano posto nella scatola dei ricordi, il resto ci appartiene . Buon viaggio Tom, alla prossima
Pats (Patrizia sala)

 

3 commenti
  1. Luciano De Sanctis
    Luciano De Sanctis dice:

    A QUINDICI ANNI ERAVAMO BUONI AMICI PER LA PELLE . HO CERCATO DI RIAVVICINARMI A LUI SCRIVENDOGLI UNA LETTERA . ERAVAMO UN GRUPPO DI AMICI IN VIA CLITUNNO , GIOCAVAMO A PALLONE . ERA TIFOSO DELLA LAZIO ED IO DELLA ROMA. MI HA AIUTATO NEL MONDO DEL LAVORO TRAMITE AMICIZIE COMUNI. LO RICORDO ANCORA CON GRANDE AFFETTO. CIAO TOMMASO SOLO OGGI HO APPRESO DELLA TUA SCOMPARSA. LUCIANO DE SANCTIS.
    ROMA 5 FEBBRAIO 2019.

  2. Autologia
    Autologia dice:

    Alessandro Tommasi, via Facebook
    Ieri alle 14:00 ·
    Ci fu un funerale. Un buon funerale. Sincero. Intenso. Sobrio. Colmo della dignità dell’uomo che intendeva celebrare. Decisamente alla sua altezza, sì. Un funerale pulito, onesto. E tollerante, com’era il cuore del morto. Un funerale aperto a tutti, perfino ai nani che provarono a trasformarlo in un circo – invano, naturalmente, ci provarono, disinnescati come furono nel loro sforzo, macchiati dal loro stesso fango, ridicolizzati e ricacciati indietro dal soffio potente eppure leggero di tutto l’amore che lì circolava, e tutto rendeva lustro, e luminoso, e splendente.
    Ci furono lacrime e ci furono sorrisi. Vennero pronunciate parole che risuonarono giuste, perché uscivano direttamente dal cuore di chi le diceva, e la cui eco continuò a toccare le anime di tutti ancora e ancora, e poi ancora e ancora, anche dopo, quando tutto era passato, quando tutto era finito – ma era poi finito davvero?
    Il morto, lui, era bellissimo. Aveva indossato lo smoking, per l’occasione, e poi era andato a issarsi sopra la bara di legno chiaro, e da lì tutti guardava negli occhi, uno a uno, e a tutti, uno per uno, sorrideva. Era in pace con se stesso? Era in pace con il mondo? Forse no, non ancora. E ben per questo, forse, allora sorrideva: guardava la strada che aveva davanti, come sempre nella sua vita aveva fatto, la strada che aveva e ancora ha da percorrere, che è proprio la sua e al contempo è proprio quella di chi lui ha lasciato qui – per un momento, per un solo momento lungo quanto lo sarà il nostro respiro – e che insieme, soltanto insieme, sarà possibile continuare a percorre. Insieme, soltanto insieme. Come lui immaginava, nei suoi sogni più belli e segreti che nel profondo della notte lo venivano a visitare e che mai aveva saputo dire con le parole, e che poi tutti e in una volta sola, sorridendo, guardandoci negli occhi uno a uno, così chiaramente, con voce alta e ferma, ci ha infine saputo rivelare. Sorridendo e guardandoci negli occhi, con l’allegria leggera e insieme la gioia profonda che ci pervadono, tutti, indifferentemente, quando dichiariamo a qualcuno per sempre il nostro amore.

  3. Renato Ronco
    Renato Ronco dice:

    Mi trovavo fuori sede e soltanto ora ho appreso della morte di Tommaso. Un grande dispiacere non solo perchè ci mancheranno la sua competenza e la sua esperienza, ma anche perchè era uno degli ultimi “signori” della categoria. Una classe ed una serietà professionale che incominciai a conoscere fin dagli anni ‘ 60 ( cioè più di 50 anni fa ! ) quando collaboravo attivamente ad Auto Italiana di cui lui era vicedirettore e mi affidò importanti servizi. E mi onora aver goduto fin da allora della sua stima umana e professionale. Il suo sorriso ci mancherà.

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *