leaseplan

Il 23% delle aziende italiane ha almeno un veicolo elettrico in flotta, ma ancora troppe difficoltà

Secondo una rilevazione commissionata da LeasePlan Italia, leader del noleggio e della mobilità, a Econometrica, principale Istituto di Ricerca del settore automotive, continua a crescere l’interesse delle aziende italiane per la mobilità elettrica. Infatti la quota di aziende che hanno dichiarato di avere nella loro flotta almeno un veicolo elettrico è passata dal 9,3% del 2018 al 23% del 2020. Il numero medio di veicoli elettrici nelle flotte che li hanno adottati è pari 4, con una percorrenza media in crescita che passa dai 9.971 km/anno del 2018 a 15.500 km/anno nel 2020. Resta stabile su un livello molto alto la soddisfazione degli utenti; il 90% dei fleet manager che hanno un veicolo elettrico in uso nella flotta gestita, infatti, si dichiara soddisfatto del suo utilizzo e il valore medio assegnato alla soddisfazione per l’utilizzo di un veicolo elettrico è pari a 8,2 in una scala da 0 a 10.

Il campione intervistato nella rilevazione ha inoltre confermato le esigenze di interventi strutturali per favorire la crescita della mobilità elettrica anche nelle aziende. Al primo posto, tra le soluzioni ritenute più importanti dai fleet manager per favorire l’inserimento di veicoli elettrici nelle flotte, c’è la disponibilità di punti di ricarica distribuiti sui tragitti maggiormente percorsi dai driver, al secondo posto una maggiore autonomia dei veicoli in termini di percorrenza km e al terzo posto una diminuzione dei costi di acquisto dei veicoli elettrici.

Quindi si cade sempre sugli stessi ostacoli che frenano la crescita dei veicoli elettrici:

  • Basso numero di punti ricarica
  • Autonomia dei veicoli limitata
  • Costi eccessivi all’acquisto
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *