bajardinoleggio

Il noleggio delle auto piace sempre di più agli italiani

Il recente studio di Aniasa (Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici) rileva un dato importante, quello della crescita delle auto condivise. Questo significa, in parole semplici, che diminuisce il numero delle auto di proprietà. Un quadro quello della condivisione (a breve, medio o lungo termine) che interessa circa 40 mila italiani.

Il noleggio a lungo termine sembra fatto su misura per gli automobilisti che percorrono mediamente da 10 a 25 mila km all’anno. Per una city car la cifra oscillerebbe sui 240 euro al mese, iva compresa, per un Suv si arriverebbe a quota 300 euro. Per quanti utilizzano l’auto nel weekend c’è il car sharing. “Costo fisso e pacchetti all inclusive evidenziano il successo delle varie formule offerte dall’autonoleggio – ha evidenziato Massimiliano Archiapatti, presidente Aniasa – lo conferma una convenienza del 15% rispetto alla proprietà”.

In uno studio dell’Associazione di Cofindustria l’avanzata della mobilità condivisa in Italia parla di un milione di auto a noleggio, di 19 mila unità di car sharing nel 2018 con un fatturato record di 8 miliardi di euro, di cui 1,5 miliardi di euro garantiti dalla rivendita di veicoli usati.

In Italia ogni giorno sono più di un milione le persone che usufruiscono del noleggio a lungo e breve termine e del car sharing.
Anche quest’anno il renting registra l’ottava crescita consecutiva e le immatricolazioni potrebbero raggiungere le 480 mila unità. Il noleggio continuerà dunque a contribuire al turn over del parco circolante in Italia garantendo così l’arrivo di veicoli meno
inquinanti. Ai diesel spetta il 69,9% delle immatricolazioni del renting, la benzina si attesta sul 22,2%, l’ibrido esplode al +105%, il Gpl al + 65% e l’elettrico al + 270% (anche se su numeri ancora troppo bassi di veicoli). Sul lungo termine non cambiano sostanzialmente questi numeri. Aniasa ha chiesto interventi per l’alleggerimento della pressione fiscale e l’adeguamento del Codice della trada alle nuove forme di mobilità.

SIXT – Venti milioni potenziali di clienti, questo il ventaglio d’offerta su cui Sixt, la multinazionale tedesca, scommette. E’ leader, infatti, nella fornitura di servizi di mobilità lanciando con tempismo la prima piattaforma online al mondo: consente con una
semplice applicazione di noleggiare una vettura, chiamare un taxi, utilizzare un’auto di carsharing o chiedere un passaggio con il ridehaling, sistema di trasporto social che include l’impiego a pagamento di auto con conducente. L’app per smartphone può essere utilizzata sia per la prenotazione che per chiudere il conto per le prestazioni richieste ed utilizzate. Questa moderna piattaforma “Sixt One” aasicura l’interconnessione fra “Sixt Rent”, “Sixt Share” e “Sixt Ride”, quest’ultimo già operativo in oltre 250 città in Europa e in America. Servizi che possono usufruire di 245.000 auto e di ben un milione di drivers.

I tre prodotti in questione raccolgono in una sola app tutte le offerte di mobilità individuale Sixt nei settori di autonoleggio, carsharing e servizi con autista. Questa app diventa in pratica un banco digitale. I clienti possono selezionare digitalmente il proprio veicolo negli aeroporti tedeschi fino a mezz’ora prima dell’inizio del periodo di noleggio.

Secondo stime attuali, nel 2030, il mercato dei servizi di mobilità sfiorerà i 390 miliardi di euro con 2.200 sedi in tutto il mondo. Con le sedi digitali dislocate nei parcheggi degli hotel o nei parcheggi multipiano, Sixt intende accelerare ulteriormente la crescita con una maggiore vicinanza al cliente, puntando ad unire autonoleggio e casharing con parcheggio stazionario. Servizi che saranno estesi anche in Italia in quest’anno.

AUTO EUROPA – Nasce nel 1997, ad oggi è la compagnia leader di auto a noleggio. In pochi anni con la denominazione “SicilyByCar” si è espansa su tutto il territorio nazionale e in tutti gli aeroporti con un network di 53 uffici dislocati nelle più importanti città italiane e nelle località di maggior interesse turistico (anche in Albania) con un parco auto di 19.000 unità tutte ultimo modello e dotate di full optional, berline, Suv, minivans, cabriolet, vetture elettriche e furgoni merci. “Attraverso il numero verde 800-334440 si possono effettuare le prenotazioni a prezzi imbattibili” – ha sottolineato il fondatore e amministratore delegato Tommaso Dragotto.

LE ALTRE – Poi segnaliamo Hertz, con una serie di servizi fra cui il noleggio Business e l’usato e i furgoni. Avis, Europcar, B-rent, Budget, Automax, Business Store, S.A.M.A., BM, Prestia& Comandè, Real Rent, Easycar, Carflexi. Arval Mid Term offre il noleggio auto anche per esigenze speciali di breve durata, da 1 fino a 24 mesi, dalla City Car al veicolo commerciale. Su Kayak l’elenco completo degli autonoleggi e delle offerte.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *