TransportHackathon_I3P

Innovare la mobilità: dal 6 all’8 ottobre torna la Transport Hackathon

Per il secondo anno, l’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART) promuove la Transport Hackathon, una maratona di tre giorni per sviluppare idee su servizi innovativi di mobilità ed integrazione delle diverse modalità di trasporto. Al progetto vincitore la possibilità di partecipare allo Smart Mobility World.

Dal 6 all’8 ottobre l’Incubatore I3P del Politecnico di Torino torna ad ospitare, per il secondo anno consecutivo, la Transport Hackathon, una maratona di 56 ore promossa dall’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART) per sviluppare progetti di servizi innovativi a supporto della mobilità. Obiettivo dell’iniziativa è cogliere le opportunità offerte dalla tecnologia e dalla digitalizzazione per rinnovare e rendere più efficienti le infrastrutture esistenti ed i servizi di trasporto odierni, in ottica multimodale: dalle reti stradali a quelle autostradali, dalle aree urbane agli aeroporti, senza dimenticare porti e ferrovie.  La partecipazione è aperta non soltanto a startup che hanno già sviluppato un servizio e sono interessate ad implementarlo, ma anche a team che hanno un’idea da realizzare, o singole persone che intendono mettere a disposizione competenze e creatività nell’ambito dello sviluppo software, del design, dello sviluppo business o del marketing.

Le tematiche sulle quali i partecipanti saranno stimolati a progettare sono: green mobility, per riorganizzare la mobilità urbana in ottica di sostenibilità ambientale; smart mobility, per sfruttare nel settore della mobilità tutte le opportunità offerte dalla digitalizzazione; electric mobility, per ripensare le infrastrutture e favorire i mezzi elettrici; urban mobility, per semplificare la mobilità urbana soprattutto nell’utilizzo dei servizi; safety and security, per intervenire sul monitoraggio del traffico, sul soccorso stradale, sulla gestione portuale o aeroportuale; smart payment, per integrare sistemi di pagamento più immediati e agevoli nella fruizione dei trasporti.

I lavori prenderanno il via venerdì 6 ottobre alle ore 17.00 con un panel di discussione pubblico sui temi che riguardano lo stato dell’arte della smart mobility: con esperti del settore, in vista della Smart Mobility World Conference (Torino, 10-11 ottobre), si parlerà di come la trasformazione digitale stia giocando un ruolo molto importante nella trasformazione dei modelli di business in molti settori industriali, compreso quello dei trasporti, in cui si possono vedere i primi effetti che vanno dal car-sharing e car-pooling fino a nuovi sistemi smart di pagamento passando per la sicurezza e l’informazione. L’evento è pubblico e la partecipazione gratuita: il programma completo è su www.treatabit.com

Successivamente saranno formati i team che potranno lavorare per il resto del weekend. Saranno supportati da mentor e tutor specializzati e, grazie alle partnership sviluppate si avranno a disposizione dataset e open data sia per il servizio di infomobilità Muoversi a Torino della Città di Torino e gestito da 5T, riguardanti la mobilità urbana di Torino che offriranno informazioni su parcheggi, flussi di traffico, perimetro, orari ZTL e orari dei trasporti pubblici, che dataset finalizzati a due challenge ‘sfide’ proposte da Almaviva, riguardanti l’uno la digital mobility experience e l’altro Big datae crowdsourcing per la qualità dei servizi di trasporto.

Alle 15.30 di domenica 8 ottobre i team saranno chiamati a presentare i propri progetti in pitch di 5 minuti davanti alla giuria. In sede di valutazione finale, saranno considerate le nuove implementazioni sviluppate nei tre giorni di hackathon. I primi tre progetti classificati avranno la possibilità di portare il proprio progetto allo Smart Mobility World (Torino, 10-11 ottobre 2017) con uno stand, un kit di visibilità e la partecipazione ad una Pitch session con l’opportunità di presentare la propria idea di business ad una platea di investitori.

“I3P” è l’Incubatore d’imprese del Politecnico di Torino. È uno dei principali incubatori europei e sostiene startup fondate sia da ricercatori universitari che da imprenditori esterni. Fondato nel 1999, è una società costituita da Politecnico di Torino, Città Metropolitana di Torino, Città di Torino, Camera di Commercio di Torino, Finpiemonte e Fondazione Torino Wireless. Ad oggi ha favorito la nascita di 217 imprese, che hanno ottenuto capitale di rischio per circa 52 milioni di Euro e generato circa 1600 posti di lavoro e un giro d’affari di oltre 90 milioni di Euro nel 2016. I3P offre alle startup spazi attrezzati, consulenza strategica e specialistica, e continue opportunità di contatto con investitori e clienti corporate. In I3P possono accedere studenti, dottorandi, ricercatori, docenti del Politecnico di Torino o degli enti pubblici di ricerca, oltre che imprenditori o esterni interessati a sviluppare una startup innovativa con validata potenzialità di crescita.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *