2Ufo-Audi

Konstantin Grcic e l’Ufo-AudiTT

Konstantin Grcic è nato a Monaco di Baviera nel 1965. La sua formazione è iniziata come restauratore specializzato di mobili in legno in Inghilterra, al Parnham College nel Dorset, e successivamente, tra il 1988 e il 1990 ha studiato design al Royal College of Art di Londra dove inizia una collaborazione con lo studio del designer britannico Jasper Morrison. Nel 1991 apre il suo studio a Monaco e inizia una produzione di arredi e luci per importanti brand internazionali come Magis, Vitra, Flos, Morosos, Driade e molti altri. Ha ricevuto molti prestigiosi riconoscimenti come nel 2001 il Compasso d’oro per lampada Mayday prodotta da Flos. Ha curato molte mostre dedicate al design, tra queste anche alcune monografiche di rilievo come quelle tenute a Rotterdam nel 2006 al Museo Boijmans van Beuningen, a Monaco sempre nel 2006 al Haus der Kunst e nel 2009 in America, al The Art Institute di Chicago. Nel 2010 The Royal Society for the Arts lo ha premiato come Royal Designer for Industry. Gli architetti Herzog & de Meuron l’hanno chiamato per disegnare gli arredi del Parrish Art Museum di Long Island.
Nell’area espositiva del Die Neue Sammlung di Monaco di Baviera, ogni anno figure di fama mondiale del design sono chiamate a realizzare una presentazione su misura idonea alla particolare architettura della Paternoster Hall.
Ora è la volta di Grcic, che con il suo progetto “ChairONE” racconta un processo di sviluppo durato quattro anni, dal primo modello al prodotto finale, la collezione vanta già tutte le fasi di progettazione ed insieme configurano un quadro delle sue idee e del suo approccio al design. Gli oggetti esposti sono modelli in filo, cartone, lamiera di acciaio o stampe 3D. Quello che dimostrano è la ricerca continua e profonda dei migliori materiali, della forma della superficie, del peso e del volume complessivo.
Konstantin Grcic è un designer industriale per formazione, progetta principalmente mobili: vasi di fiori piuttosto che tavoli e sedie, ma anche mensole, lampade e chaise longue. Utilizza la più vasta varietà di materiali, che si tratti di plastica, legno, acciaio, marmo o carbonio. I suoi progetti si distinguono per la loro capacità di innovazione tecnologica, la precisione, l’uso efficiente dei materiali e le forme perfette.
Un’installazione scenografica particolarmente suggestiva è il TT Pavilion, originariamente utilizzato nel 2014 come stand fieristico per l’Audi. Portelloni, elementi radianti e tappi del serbatoio della Audi TT vengono impiegati come moduli per le finestre e le porte a soffietto, che contrastano con il legno delle pareti. L’architettura ottagonale nell’intenzione di Konstantin Grcic è come se fosse un Ufo che atterra di fronte a un paesaggio surreale creato da René e Alina Birkner.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *