gran-turismo-aquini

Lampada “Gran Turismo” by Davide G. Aquini

Un’automobile mito degli anni trenta può essere d’ispirazione per giovani designer contemporanei?

Pare proprio di sì.

Durante la sesta edizione di “Operae”, infatti, è stata presentata la nuova lampada di Davide G. Aquini.
“Gran Turismo” ha seguito lo stesso percorso poetico “retrofuturistico” della “Novecento”, un’altra lampada dello stesso designer, con l’utilizzo degli stessi materiali, cioè marmo e ottone, ma con risultati estetici del tutto nuovi, grazie all’ispirazione che gli è arrivata da un’auto mito: l’Alfa Romeo 6C 2300 Gran Turismo del ’34, appunto.

Come un fanale sporgente dell’automobile simbolo della progettazione streamline degli anni ’30, la fonte d’illuminazione in “Gran Turismo” è denunciata apertamente, anche se schermata dalla lastra di ottone per creare una soffusa luce indiretta.

La realizzazione è invece asciutta quanto un progetto razionalista del primo dopoguerra, tutta giocata sulla massa cubica di marmo bianco di Carrara tagliata dalla lastra di ottone come in una composizione neoplasticista.

“Gran Turismo” è una gioiosa macchina del tempo, che parte dal recupero di materiali della tradizione per aggiornarli a un gusto minimal retro fatto di elementi rigorosi e dettagli ironici.

Quando il designer si occupa non solo della progettazione, ma anche della produzione, rivolgendosi alla sapienza artigiana diffusa, diventa azienda.
L’autoproduzione gli permette di essere più libero e di sperimentare di più, mettendo in circolo non solo oggetti ma anche idee, dando nuova linfa alle imprese artigiane.

Marmo e ottone fanno parte della tradizione artigianale Italiana e sono accessibili grazie ai numerosi laboratori ancora esistenti, anche se tra mille difficoltà.

La lampada “Gran Turismo”, quindi, non è nata dal nulla, ma dalla sintesi tra conoscenza artigianale diffusa sul territorio, ricerca di materiali ed anche, e soprattutto, dal gusto e dal saper fare italiani, che arrivano da lontano, spesso da lontanissimo: nel caso specifico dalla creatività unica dei carrozzieri italiani di automobili.

“Gran Turismo” sarà venduta a tiratura ridotta attraverso shop online dedicati ad esclusivi oggetti di design.

(www.ad-g.it)

2gran_turismo_aquini

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *