bajardi

Saloni di Chicago, Hong Kong, Ginevra…un mondo di novità

Il Chicago Auto Show incombe, 7 e 8 febbraio le giornate stampa, apertura al pubblico dal 9 al 18, ma irrompe con notevole anticipo e con anticipazioni il Motor Show di Hong Kong in calendario dal 14 al 19 dicembre, alla sua prima edizione. Nello show americano che si
svolgerà a Mc Cormick Place, verranno esposte mille auto, 400 i giornalisti accreditati. Saranno resi noti i vincitori del Mama Family Vehicle dell’Anno e del Luxury Family Vehicle dell’Anno. Aprirà la lista delle conferenze stampa, giovedì prossimo, Subaru. Quindi Volkswagen che svelerà un nuovo modello ed ancora Toyota, Ford, Ram (atteso il debutto di una novità) ed ancora Mazda. Quindi parleranno di prodotto Joachim Eberhardt presidente di Jaguar Land Rover NA (luci accese nello stand sulla Range Rover Evoque
ed il Ceo di Nissan. Acura festeggerà i 30 anni del modello NSX ed ancora Chrysler, Chevrolet ed una conferenza di Alfa Romeo. Il giorno dopo nuovi eventi Alfa Romeo, Ford, Kia, Mazda, Subaru, VW, Hyundai, GMC. <Cinque Tv seguiranno lo Show> – ha annunciato Ray Scarpelli jr. davanti ad un tabellone pubblicitario della Fiat. Entrando nei
dettagli nella South Hall ci saranno Maserati, Alfa Romeo, Jeep, Fiat, Ram, Chrysler, Dodge, Ford, Jaguar, Land e Range Rover, Infiniti, Buick, Volvo, Lexus, Acura, Cadillac, Toyota, la Divisione Mercedes Van. Nella North Hall, Chevrolet, Kia, Hyundai, Subaru, Volkswagen, GMC, Nissan. Previsti test drive fuori dall’Auto Show.

L’avvenimento di Hong Kong lancia la sfida agli eventi di Pechino e Shangai. A pubblicizzarlo ai media è stato un manager italiano, Rino Drogo nel ruolo di project manager con dei trascorsi lavorativi in Fca e al Motor Show di Bologna. Il suo claim è <Jump to the future> e dove i temi principali saranno l’elettrificazione, la guida autonoma ed il design e tutto ruoterà attorno a modelli lussuosi e supercar.

Un Motor Show che seguirà altri due avvenimenti in cartello, la Formula E in calendario in aprile e la prima gara mondiale di motocross in settembre. A organizzare il Motor Show sarà la Leviosa Global Limited, due donne al timone (Ashley Sauk, presidente, che adora Porsche, Pagani e Lamborghini e direttore generale Cathlin Cheng). Ci saranno tre aziende del Design, Giugiaro (Fabrizio Giugiaro ha offerto una primizia fotografica della nuova showcar Kangaroo, pronta per Ginevra e la Sybilla di GFG Style), Pininfarina (Supercar H2 Speed a idrogeno) e la <nuova> Bertone (il cui marchio è stato rilevato dall’aziendaitaliana Flymove e che ha esposto il prototipo Dianchè BSS GT One). Hong Kong è collegata da un ponte di 55 km con Macao a sua volta ad un tiro di schioppo da Shenzhen, con un bacino di un miliardo di persone.
Verrà proposta una formula diversa rispetto a Shangai e Pechino, con la priorità rivolta alle frontiere della mobilità. In marzo, poi, l’atteso 89 esimo Salone di Ginevra, dal 7 al 19 marzo (con 150 presenze di spicco fra cui la cinese Changan). Honda porta al debutto il concept elettrico Tomo (in giapponese significa fedele compagno del guidatore) realizzato in collaborazione con l’Istituto Europeo di Design: sfoggia un abitacolo fatto su misura per il tempo libero. Ci sarà Polestar 2 la berlina zero emissioni della Volvo che annuncia 500
km di autonomia con un prezzo di 40.000 euro. Audi esporrà un prototipo di babySuv elettrico, Bmw alzerà i veli su Serie 3 Touring, restyling Serie 7 anche ibrida, ma si parla anche di una Serie 1.
Svolta ibrida anche per Jeep con Renegade, Compass e Wrangler, prima europea per Mercedes CLA Coupè e prima mondiale per CLA Shooting Brake ed ancora GLE Coupè, Renault Clio anche ibrida, terzo Suv per Skoda oltre a Scala ed ancora Toyota Supra, Pininfarina Battista, l’erede di Ferrari 488. Attesa per Alfa Romeo Stelvio e Maserati Levante Vulcano.
Ed è solo l’inizio….

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *