bolloauto

Se non paghi il “bollo” niente revisione

La lotta all’evasione fiscale si estende a tutti i settori, per quanto riguarda i veicoli è di questi giorni una proposta presentata dal PD come emendamento alla Legge di Bilancio e intende colpire chi non paga la tassa di proprietà, il cosiddetto “bollo”.
L’emendamento, già approvato in commissione Finanze alla Camera, decide che dal 2017 chi è già autorizzato ad effettuate la “revisione” dei veicoli debba anche verificare che sia stato regolarmente pagato il bollo e che inoltre non sia attivo un fermo amministrativo.
Solo in questi casi sarà possibile ottenere la revisione, che si effettua dopo quattro anni dalla prima immatricolazione e successivamente ogni due anni.
L’iter di approvazione dovrà seguire il suo corso e il prossimo passo sarà l’approvazione della commissione Bilancio, strada da fare ce n’è ancora abbastanza e sicuramente ci sarà qualcuno che metterà i soliti bastoni fra le ruote per partito preso, come accade abitualmente nel nostro Paese.
Una volta approvata questa norma porterà un po’ più di introiti nelle casse dello Stato…forse.
Ma secondo voi, chi abitualmente non paga il bollo fa revisionare la propria auto ? Mah…
In realtà, sarebbe più utile incrociare più dati e soprattutto effettuare un maggior controllo sul territorio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *