stampalia

Stampalia diventerà un’isola da sogno, con l’e-mobility e la produzione di energia pulita

Immaginiamo un’isola dove tutti i mezzi di trasporto siano mossi soltanto da motori elettrici, un luogo sperimentale quasi frutto della fantasia di uno scrittore di romanzi fantastici ambientati nel futuro.

Ebbene la realtà sta per superare la fantasia su un’isola greca di nome Stampalia.

Infatti il Gruppo Volkswagen e il Governo greco hanno concordato di istituire un rivoluzionario sistema di mobilità su quest’isola. A tal fine, l’attuale sistema di trasporti esistente sarà convertito, con l’adozione di veicoli elettrici e la produzione di energia rinnovabile. A lungo termine, Stampalia diventerà un modello di riferimento per la mobilità a impatto zero.

Le due parti già hanno firmato un protocollo d’intesa. Nuovi servizi di mobilità, come lo sharing di veicoli o il ride sharing, contribuiranno a ridurre e ottimizzare il traffico. L’energia sarà prodotta principalmente da fonti rinnovabili locali, quindi attraverso le tecnologie solare ed eolica. La durata iniziale del progetto è di sei anni.

Herbert Diess, CEO del Gruppo Volkswagen, ha dichiarato: “La politica, le aziende e la società hanno una responsabilità comune nel contenere il cambiamento climatico. Il nostro obiettivo a lungo termine è una mobilità a impatto zero per tutti. E con il progetto di Stampalia scopriremo come realizzare quella visione già oggi. L’e-mobility e la mobilità smart miglioreranno la qualità della vita, contribuendo a un futuro a zero emissioni”.

Stampalia è un’isola di circa 100 chilometri quadrati nella parte meridionale del Mar Egeo. Conta una popolazione di poco più di 1.300 persone e ogni anno accoglie indicativamente 72.000 turisti. Attualmente il trasporto pubblico è molto limitato, con due autobus che operano soltanto in una piccola parte dell’isola; il fabbisogno di energia viene soddisfatto quasi interamente da fonti fossili. L’isola aspira a diventare pioniera del turismo sostenibile nei prossimi anni, perciò sta incentivando la mobilità pulita. La Repubblica Ellenica supporta questa transizione nell’ambito del quadro definito dal proprio Piano Nazionale per Energia e Clima.

Al centro del progetto c’è un sistema di trasporto completamente nuovo e all’avanguardia con servizi di mobilità digitali, compreso il ride sharing completamente elettrico attivo tutto l’anno, pensato per portare l’attuale limitato trasporto locale su autobus a un nuovo livello. Insieme a partner locali, parte del tradizionale business legato al noleggio di veicoli sarà trasformato in un servizio di sharing che offrirà #auto elettriche, e-scooter SEAT ed e-bike. Questo aiuterà a ridurre significativamente la flotta di mezzi sull’isola. In totale, circa 1.000 veicoli elettrici andranno a sostituirne approssimativamente 1.500 con motore a combustione. Volkswagen ha da poco introdotto sul mercato la famiglia elettrica ID., che include diversi nuovi modelli che nei prossimi anni andranno ad affiancare la compatta ID.31 e il SUV ID.42. Anche i veicoli commerciali delle attività locali e dei servizi, come polizia, trasporto d’emergenza e la flotta del settore pubblico, saranno elettrificati. Il Gruppo installerà impianti Elli in tutta l’isola per garantire un’ampia infrastruttura di ricarica, con circa 230 punti di ricarica privati e numerose colonnine pubbliche.

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *