2Conceptcar_T-Cross-Breeze

T-Cross Breeze, più di un concept

Tra i tanti Concept esposti al recente Salone di Ginevra ce n’era uno particolarmente sfizioso: il Volkswagen T-Cross Breeze. Interessante per le dimensioni, interessante perché è un Suv, ma anche una cabrio. E soprattutto interessante perché non è soltanto l’ennesimo esercizio di stile, ma un progetto che a breve sarà prodotto e venduto. Le dimensioni sono quelle di una Polo un po’ più grande. Lungo 4,13 metri, largo 1,80 m e alto 1,56 m, T-Cross Breeze ha un passo di 2,57 metri.
E per restare in famiglia, il concept monta uno dei motori di casa, quello della nuova Audi Q2: il 1.0 TSI turbo a benzina a tre cilindri da 110 CV e 175 Nm di coppia. Abbinato alla trazione anteriore, il propulsore permette di accelerare da 0 a 100 km/h in 10,3 secondi, di raggiungere 188 km/h con un consumo di un litro di benzina ogni 20 km- Il cambio è a 7 rapporti.
L’interfaccia uomo-macchina (HMI) interattiva fornisce un’ anteprima della prossima generazione di vetture. In questo caso, con il T-Cross Breeze VW ha trasferito l’innovativo sistema del BUDD-e sulla compatta. Due display fisicamente separati si fondono tra loro sotto il profilo estetico e funzionale: l’Active Info Display come strumentazione programmabile dall’utente e la Head Unit come schermo separato del sistema di infotainment nella consolle centrale.
Con la digitalizzazione della strumentazione si apre un mondo completamente nuovo di possibilità grafiche e interattive. Il T-Cross Breeze, presenta l’evoluzione dell’Active Info Display, già utilizzato a bordo della Passat e della nuova Tiguan.
Sull’Active Info Display, una piattaforma grafica specifica è collegata direttamente alla selezione predittiva del profilo di guida. Si tratta di una funzionalità offroad che si aggiunge a quelle già presenti. Nella modalità automatica della selezione del profilo di guida, la vettura riconosce tramite i vari sensori a bordo e la valutazione dei dati geografici se il guidatore si allontana dalle strade asfaltate e sta percorrendo un tratto sconnesso.
“Questa Volkswagen open air aggiunge al mondo delle vetture compatte un modo tutto nuovo di vivere l’automobile”, ha chiarito Herbert Diess, il Presidente del Consiglio di Amministrazione Volkswagen “Il nostro T-Cross Breeze è il primo crossover scoperto della sua categoria e, al contempo, una cabriolet grintosa e accessibile con una posizione di seduta più alta per una visuale sempre perfetta. Il T-Cross Breeze è ancora un prototipo, ma potremmo immaginarci il lancio di una decapottabile di questo tipo sul mercato. Una vettura divertente e accessibile, forte di un’elevata adattabilità all’uso quotidiano. Un’autentica Volks-Wagen, un’auto per tutti.”
Il progetto è senza dubbio molto interessante, poi se sarà veramente “un’auto per tutti” ce lo dirà il prezzo…

Concept-car-T-Cross-Breeze

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *