volkswagenflag

VW, trovato l’accordo in USA per rimborsare lo Stato e i proprietari dei 2.0 TDI

Volkswagen ha annunciato che il Giudice Charles R. Breyer della Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto Settentrionale della California ha approvato definitivamente l’accordo tra Volkswagen e i privati rappresentati dal Comitato Direttivo (Plaintiffs’ Steering Committee, PSC) nominato dalla Corte per risolvere le questioni civili relative ai veicoli Volkswagen e Audi con motore Diesel 2.0 TDI negli Stati Uniti.
Allo stesso tempo, il Giudice Breyer ha approvato anche il “Consent Decree” tra Volkswagen e il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti per conto dell’Environmental Protection Agency (EPA) e dello Stato della California tramite il California Air Resources Board (CARB) e il Procuratore Generale della California; e il “Consent Order” tra Volkswagen e la U.S. Federal Trade Commission. Tutti e tre gli accordi erano stati annunciati in precedenza.

Hinrich J. Woebcken, Presidente e CEO di Volkswagen Group of America ha dichiarato: “L’approvazione definitiva dell’accordo per i 2.0 TDI è una pietra miliare importante nel nostro percorso per assestare la situazione negli Stati Uniti, e apprezziamo gli sforzi di tutte le parti coinvolte. Volkswagen è impegnata ad assicurare che ora il programma per i Clienti si svolga nella maniera più fluida possibile, e per garantire ciò abbiamo dedicato significative risorse”

Rimangono ancora aperte le risoluzione di altre questioni in sospeso negli Stati Uniti e l’accordo con i possessori di vetture con motori Diesel 3.0 TDI V6.

I proprietari dei veicoli con il motore 2.0 TDI potranno scegliere tra il riacquisto o la cessazione anticipata del leasing e l’aggiornamento tecnico per il loro veicolo (…se e quando sarà disponibile). Volkswagen effettuerà anche pagamenti in contanti agli attuali, e in alcuni casi precedenti, proprietari e locatari.
Volkswagen ha inoltre concordato il versamento di 2,7 miliardi di Dollari in tre anni a un fondo fiduciario ambientale, gestito da un amministratore nominato dalla Corte, per compensare le emissioni di ossido di azoto (NOx) in eccedenza dei veicoli 2.0 TDI, e l’investimento di 2,0 miliardi di Dollari in 10 anni in infrastrutture per veicoli a emissioni zero e in iniziative di sensibilizzazione.

I seguenti veicoli con motore 2.0 TDI sono inclusi nel programma:

VW Beetle VW Golf VW Jetta VW Passat Audi A3
2013-2015 2010-2015 2009-2015 2012-2015 2010-2013; 2015

Un passo importante dunque è stato fatto negli USA. Per quanto riguarda l’Europa, invece, VW nel comunicato stampa si affretta a specificare che:

“Nei loro termini, questi accordi non sono applicabili né possono comportare simili obblighi di Volkswagen in nessun sistema giuridico al di fuori degli Stati Uniti. Le normative riguardanti i limiti delle emissioni degli ossidi di azoto (NOx) dei veicoli negli Stati Uniti sono molto più severe di quelle vigenti in altri Paesi del mondo, e anche le varianti di motore differiscono significativamente. Ciò rende lo sviluppo di soluzioni tecniche negli Stati Uniti più impegnativo rispetto all’Europa e ad altre regioni, dove l’implementazione del programma approvato per l’aggiornamento di veicoli TDI per il pieno ottemperamento degli standard UN/ECE ed europei sulle emissioni è già iniziata in accordo con le Autorità competenti.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *