2AP_consumer_electronics_show

A Las Vegas il Consumer Electronics Show 2016

Guida pilotata, elettrificazione e connettività. Questi i must che Audi ha portato al CES. Per illustrare al meglio la strategia di elettrificazione, la Casa ha esposto la e-tron quattro concept, SUV sportivo a propulsione a zero emissioni. Tre motori elettrici con potenza complessiva fino a 370 kW consentono di realizzare la trazione integrale quattro e di ottenere un torque vectoring nel quale la potenza è trasmessa alle ruote posteriori a seconda del bisogno. La batteria da 95 kWh permette un’autonomia di 500 km e il modello di serie che deriverà dal prototipo sarà una realtà nel 2018.
BMW AirTouch: interfaccia uomo-auto
BMW ha portato al CES un prototipo di quello che dovremo attenderci in termini di interfaccia uomo-macchina. Un rapporto sempre più intenso, ma che farà a meno del contatto fisico con gli schermi grazie al sistema AirTouch sviluppato dal Gruppo. Il dispositivo consente di controllare varie funzioni di intrattenimento, navigazione e comunicazione in modo “contactless” grazie a sensori di movimento che monitorano lo spazio tra la console centrale e lo specchio retrovisore interno. L’AirTouch permette inoltre di impartire comandi tridimensionali e di attivare singole aree del nuovo schermo panoramico installato sulla plancia. BMW ritiene che così facendo si ridurranno le potenziali distrazioni per chi è al volante.
Nuovo touchscreen Bosch è CES Innovation Award
Il Gruppo Bosch ha presentato al Salone un nuovo touchscreen che è subito stato insignito del CES 2016 Innovation Award nella categoria audio e video per i veicoli. Nonostante abbia l’aspetto di un normale display, quando lo si tocca lo schermo risponde conelementi atipici, oltre che visivi ed acustici. Passando le dita sullo schermo si possono “sentire” i singoli tasti e per iniziare un’azione basta premere il pulsante. Il touchscreen by Bosch ha anche vere implicazioni in termini di sicurezza: per usare radio o GPS il guidatore non  deve più distogliere lo sguardo dalla strada, o quasi. Una vera “tecnologia per la vita” nel miglior senso possibile.
Chevrolet Bolt: 320 km di autonomia
Il CES ha portato al debutto una nuova elettrica che darà una scossa al mercato delle EV. Si tratta della Chevrolet Bolt, ora in versione definitiva. Esordirà in USA verso fine anno al prezzo economico entro 30 mila dollari (grazie agli incentivi) e con la promessa di un’autonomia di 320 km. La Bolt EV dispone di batterie LG Chem che possono essere ricaricabili fino all’80% in soli 45 minuti. Per altri dettagli tecnici attendiamo la presentazione al Naias.
SmartDeviceLink di Ford scelto da Toyota
La piattaforma SmartDeviceLink sviluppata da Ford (connettività con le app per smartphone e resa open source) è stata scelta per essere implementata da Toyota, QNX e UIEvolution La piattaforma è simile all’AppLink, funzione del sistema di connettività e comandi vocali Sync che troverà spazio su 28 milioni di veicoli entro il 2020.
GM sigla importante accordo con Lyft
Il Gruppo GM ha investito 500 milioni di dollari per siglare un accordo con Lyft, azienda di sharing “peer-to-peer”, in USA seconda soltanto a Uber. GM ha così posto le basi per un’autentica rete di veicoli autonomi dalla costa est alla California.
Nuova Classe E già “autonoma” nel Nevada
La nuova Mercedes Classe E sarà presentata in anteprima a Detroit, ma intanto tre suoi esemplari hanno già ottenuto l’autorizzazione ad effettuare test drive con guida autonoma sulle strade pubbliche del Nevada. La vettura di serie è già talmente ricca di tecnologia intelligente da poter condurre la sperimentazione con appena piccole modifiche nel software della centralina del Drive Pilot.
Il mitico Bulli di VW è ora microbus elettrico
Oltre a e-Golf Touch e all’accordo con Mobileye (tech company israeliana) per i sistemi delle auto del futuro, VW ha esposto Budd-e, concept di un microbus elettrico. Promette un’autonomia di 530 km, superiore anche rispetto all’Audi e-tron quattro da cui deriva. La potenza complessiva è di 235 kW. (tratto da Autolink.com)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *