toeco

Arrivano le strisce verdi a Torino: i cittadini potranno richiedere per la loro auto elettrica, colonnina e parcheggio gratis sotto casa.

Con l’ambizione di essere un incentivo per tutti quei torinesi che decidono di acquistare un’automobile elettrica e quindi di andare incontro ad un futuro ineluttabile, il progetto presentato dai governanti della città è sicuramente innovativo.

Torino all’avanguardia sempre, dunque: quando si parla di tecnologia oppure di design, ma anche di cinema e di arte. Ed ora anche di mobilità sostenibile.

Sì, perché Torino sarà una delle prime città al mondo, certamente la prima in Italia a realizzare un progetto che vedrà installate 214 nuove colonnine per la ricarica di veicoli alimentati ad elettricità. Colonnine che si andranno ad aggiungere ad altre 200 già piazzate sul territorio.

Ma la grande novità è che i cittadini potranno richiedere direttamente di farsi installare sotto casa una colonnina per ricaricare la propria automobile elettrica.

E non è tutto, infatti ad ogni cittadino, che ne farà richiesta, verrà anche assegnato un parcheggio gratuito, delimitato da strisce verdi, basta che sia possessore di un’auto elettrica. Nessun’altra vettura che sia diesel, benzina o gpl/metano potrà parcheggiare in quel posto a rischio di un’alta contravvenzione. Speriamo che non accada come per i posti riservati ai disabili, perennemente occupati da chiunque (…per la verità, a Torino, molto meno che in altre città)

“Ad oggi – spiega l’assessore alla Mobilità Maria Lapietra – abbiamo ricevuto proposte da 3 società, Iren, Enel e Be Charge, per un totale di 288 colonnine, 214 delle quali sono state giudicate ‘accettabili’. A queste se ne aggiungono 52 che potranno essere richieste dai cittadini”.

Dal canto suo il sindaco Chiara Appendino annuncia che: “…raddoppiamo il numero di punti ricarica, una cosa molto significativa. Stiamo infrastrutturando la città per incentivare una mobilità più sostenibile e siamo orgogliosi di essere la prima città che mette insieme un sistema con più colonnine, impianti su richiesta e posti dedicati. Un passo avanti importante”….nonostante il fatto (aggiungiamo noi) che Fiat non abbia a listino nessuna auto elettrica, non ancora…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *