LeTedesche

Auto elettriche: i tedeschi fanno sul serio

La…scossa nell’auto è ormai diventato l’argomento del giorno. In particolare in Germania con Bmw e Mercedes più che mai impegnate. Bmw Group entro la fine del prossimo anno punta ad avere più di un milione di veicoli elettrici e annuncia di lanciare 25 modelli con queste caratteristiche entro il 2030. Le spese di ricerca e sviluppo hanno comportato sino ad oggi un investimento di 4.247 milioni di euro, in aumento del 9,4% rispetto allo scorso anno.

” Il nostro è un mercato globale. Non vogliamo dire alla gente cosa fare; desideriamo che le nostre vetture attraggano nel mondo” – ha detto Harald Kruger, presidente del Consiglio di amministrazione di Bmw AG, aggiungendo che – “Entro quest’anno ridurremo le emissioni di C02 della nostra gamma di veicoli nuovi in Europa di almeno il 50% rispetto ai livelli del 1995. Il progetto iNEXT è il simbolo del futuro.

La joint venture di Bmw, Mercedes, Ford e Volkswagen sta realizzando 400 stazioni di ricarica veloce per auto elettriche sparse nel Vecchio Continente grazie a finanziamenti dell’Unione Europea, stazioni che aumenteranno sino a 2.400. Questa alleanza ha inaugurato la 100esima stazione di ricarica a Rygge, in Norvegia. In Italia queste stazioni di ricarica saranno realizzate grazie ad un accordo con Enel X (20 siti di ricarica IONITY, ciascuno con un massimo di sei colonnine high-power con una potenza fino a 350 kW, ricarica in circa 30′). I quattro brand stanno investendo 34 milioni di sterline. Secondo quanto comunicato congiuntamente da Bmw e Mercedes, i due Gruppi hanno deciso la sospensione del programma di guida autonoma per contrastare la concorrenza americana (Tesla) e cinese.

“La prima berlina a zero emissioni, la EQS, con autonomia di 700 km uscirà nel 2021” – ha riferito Ola Kallenius, presidente e Ceo del Gruppo Daimler. Inoltre Mercedes proporrà sul mercato cinque auto elettriche nel prossimo anno e altre dieci entro il 2025, comprensivi di ibridi ricaricabili. Obiettivo è quello di avere in listino nel 2030 almeno il 50% di auto elettrificate e di sviluppare Amg, Maybach, G ed Eq.

I motori a combustione nel 2030 costituiranno il 30% della produzione ed i cambi manuali gradualmente spariranno. Audi potrà contare su quattro piattaforme elettriche coprendo tutti i segmenti del mercato. All’inizio del 2021 arriverà il suv compatto Q4 e-tron ed ancora il model year 2021 della gamma A4 ed anche le rinnovate sportive RS Q3, RS 4, RS5, RS6, RS7 ed RS Q8. Da evidenziare la nuova generazione Audi quattro, la trazione integrale elettrica ed ancora e-tron S e Sportback da 500 cv, la S3 da 310 cv. Entro il 2023 Audi investirà 14 miliardi di euro nei settori dell’e-mobility, della guida autonoma e della digitalizzazione. Entro il 2025 l’obiettivo è di ridurre del 30% le emissioni di C02.

“Entro il 2025 – ha annunciato Christian Senger, Ceo della divisione Car.Software del Gruppo VW – la quota dei sistemi operativi e dei programmi nei modelli del Gruppo tedesco salirà al 60% contro l’attuale 10%”. Dopo 8 mesi di cali il mercato dell’auto in Europa occidentale ha registrato in settembre il primo segno positivo dell’anno con 1.300.050 immatricolazioni.

2 commenti
  1. Tania
    Tania dice:

    La Mercedes fa le vetture elettriche un Italia già dal 2010 (qndo abbiamo avuto la prima smart, poi sono arrivati altri modelli e la Classe B ED ),all’estero se non sbaglio anche prima..tutte le altre case tedesche sono arrivate molto dopo..

  2. Filippo Zanoni
    Filippo Zanoni dice:

    Era ora. Ottimo l’impegno di BMW e Mercedes, anche se la vera addormentata nel bosco (marchio che più si presta all’elettrificazione) e stata l’Audi. Deva fare al più presto una vettura e un piccolo suv elettrici, mentre di fatto ora commercializza solo il grosso e-tron

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *