WEF

BMW, Mercedes, Honda, Hyundai e Toyota per le fuel cell

In occasione del Forum dell’Economia in corso nella città svizzera di Davos, è stata annunciata la nascita dell’Hydrogen Council, iniziativa che punta a favorire su scala globale una strategia coordinata per sfruttare l’idrogeno come elemento di stoccaggio dell’energia del futuro.
Del consorzio fanno parte tredici aziende. Oltre a Air Liquide, Alstom, Anglo American, Engie, Kawasaki Heavy Industries, Royal Dutsch Shell, Linde Group e Total, sono presenti anche i cinque costruttori automobilistici BMW, Mercedes, Honda, Hyundai e Toyota che intendono posizionare le loro rispettive future fuel cell come una delle soluzioni chiave per la transizione energetica verso i sistemi di alimentazione più alternativi.
Il compito dell’Hydrogen Council sarà collaborare con tutti gli attori coinvolti, dal mondo della politica agli utilizzatori finali, passando naturalmente per chi produce sistemi per lo sfruttamento dell’idrogeno.
Altri obiettivi sono attrarre maggiori investimenti nel settore per finanziare la ricerca e lo sviluppo, affinare la tecnologia e commercializzarla su larga scala. Particolarmente all’avanguardia nel campo delle auto a idrogeno sono al momento le giapponesi Toyota e Honda che hanno già avviato la distribuzione delle loro rispettive Mirai e Clarity Fuel Cell.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *