nestore

Ciao Nestore.

Nell’anno orribile, oggi un’altra tristissima notizia.  Se n’è andato anche Nestore. Difficile trovare le parole per descrivere quanto sia doloroso prenderne atto. Ne abbiamo fatta di strada con lui, lui che ti chiamava parlandoti come se ci fossimo lasciati cinque minuti prima. E sentirlo era sempre una festa, perché aveva la capacità ti farti entrare nei suoi pensieri in un attimo. E’ banale dirlo, ma ci mancherai,  tanto, caro Nestore, anzi, già ci manchi…

Per ricordarlo ripubblichiamo il suo primo pezzo scritto a fine 2014 per Autologia, dove ci raccontava la sua felicità (…proprio come quella di un bambino) di quando è riuscito ad avere la sua “Deltona gialla”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *