2Polizia_autostrada

Come funzionano i Tutor in autostrada e dove sono attivi

Spesso sentiamo parlare di Tutor in autostrada, ma pochi automobilisti sanno veramente come funzionano e su quale tratte sono attivi.

La funzione del Tutor è quella di rilevare la velocità media percorsa da un veicolo su un ben determinato tratto autostradale delimitato da due “portali” che sono dotati di sensori a livello stradale e di telecamere posizionate nella parte alta dei portali stessi.

Quando un qualsiasi mezzo passa sotto questi portali i sensori registrano immediatamente la tipologia del veicolo e le telecamere ne riprendono la targa e l’ora del transito.

Quando poi si passa sotto un portale successivo, vengono rilevati gli stessi dati sempre per ogni veicolo. Il sistema quindi calcola in tempo reale la velocità media mantenuta sul quel tratto di strada e segnala soltanto i veicoli che hanno superato i limiti di velocità, per loro a questo punto scatta la sanzione. Tutti I dati dei veicoli che non hanno superato i limiti di velocità, vengono invece automaticamente cancellati per la tutela della privacy.

Sul sito della Polizia di Stato si può trovare la mappa con le tutte tratte autostradali in cui è presente e attivo il Tutor, basta utilizzare il link:

http://www.poliziadistato.it/articolo/view/175/

La raccomandazione degli Agenti è quasi una preghiera: “Ora sapete come funziona, sapete dove sono posizionati, mi raccomando non fateci fare le multe,  ricordatevi di rispettare sempre il limite di velocità che in autostrada, se non è segnalato diversamente è di 130 km/h e in caso di pioggia scende a 110 km/h “

Diamogli retta, tanto arrivare dieci minuti prima non ci migliora la vita!

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *