Ford-Mustang-2017

I Dialoghi di Senofane e la Ford Mustang 2017

“Amore, hai notato che da un paio di mesi non passano in TV spot decenti?” Dice lui mentre sbircia la televisione e nel contempo cerca di trovare uno spazio ad una sessantina di volumi che non ne vogliono sapere di stare in una libreria che ne potrebbe ospitare la metà.

“Sei fissato, sai? Ma… guardi la TV per vedere film e TG, o per dedicarti alla pubblicità? Manco fossi un professionista del marketing!” ribatte lei, appena arrivata dal corso di cucina.

“Ma… sai com’è… mi aspetto che Senofane scriva una nuova recensione su Autologia e vorrei indovinare di quale spot si occuperà la prossima volta. Lui non sceglie quasi mai quelli “belli” ma va a cercare, e spesso non è difficile, quelli più criticabili o discutibili. È quasi una gara con un lui, una sorta di sesto senso nei suoi confronti…”

Nel frattempo una pila di libri di oltre un metro che reggeva in equilibrio precario, crolla rumorosamente sparpagliando Sgarbi, il Manuale delle giovani Marmotte e Siddharta su parquet.
“Sai che c’é? Io manco la guardo la TV e mi dedico alle mie ricette nuove che ho imparato al corso!”

“Come sei sofisticata” E comincia a ricostruire la pila di libri e infilare in ogni buco della libreria un libro delle dimensioni ideali perché ci entri al millimetro senza sprecare il minimo volume.

“E comunque ne ho visto uno!!” È orgoglioso e soddisfatto come se avesse vinto al totocalcio.

“È lo spot della Mustang. Sembra iniziare con tutti i cliché di un colossal del cinema”.

“E poi?” Lei fa intendere una finta curiosità che nasconde invece la sua concentrazione sulla ricetta appena preparata.

“E poi boom! inquadrature di introduzione con riprese aeree, visione di grandi città, un’atmosfera eterea che lascia intendere che succederà qualcosa di straordinario”

“E poi??” Continua ad incalzare lei fintamente interessata.

“E poi inquadrature emozionanti con portano all’arrivo della macchina…”

“E poi????” Incalza lei con un accenno di curiosità.

“E poi, niente! Ma nulla di nulla, la macchina parte e lo spot finisce. Tanto rumore per nulla, direbbe Shakespeare. Ma ti dico nulla! Tutta una preparazione porompompero… e poi lo spot finisce. Ma che? Avevano finito il budget e non se ne erano accorti? Pensavano di fare un 30″ e poi il regista ci ha preso la mano???”

Silenzio, lei non ha sentito la risposta immersa nella ricetta. Lui sconsolato prende i libri, li appoggia al muro e rinuncia a metterli nella libreria, rendendosi conto dell’inutilità del tentativo. Lei ovviamente continua a studiare.

Ma lui è comunque soddisfatto: sa che ha indovinato la nuova recensione di Senofane. E questo gli basta!

Il giudizio di Senofane: 6

Concept idea: 5
Storytelling/Narrazione: 3
Scenografia/Fotografia: 8
Recitazione: nd
Regia: 7
Product benefit: 2

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *