Pirellicenter

Il futuro di Pirelli sarà sempre più “connesso”

Pirelli ha chiuso nel migliore dei modi l’offerta di azioni ritornando in Borsa.

L’accoglienza è stata definita positiva nonostante la volatilità iniziale dall’amministratore delegato e vice presidente del Gruppo della Bicocca Marco Tronchetti Provera (70 anni, per 20 anni ha ricoperto il ruolo di Ceo e quando, tra due anni, lascerà la guida indicherà un successore.

Scelta che coinvolgerà il comitato nomine. Qualche rumors sussurra il figlio Giovanni, responsabile del business Prestige, ma non vanta eccessiva esperienza manageriale.

Giova osservare che è stato il collocamento più importante in Europa ed il secondo al mondo nel 2017. Il collocamento è stato pari ad oltre 2,5 miliardi di euro ma le richieste di sottoscrizione sono state superiori ai 5 miliardi.

E chi lo ha fatto vuole partecipare ad un percorso di creazione di valori. Il primo socio di Pirelli con il 45% è ChemChina anche dopo l’Ipo.

Per la cronaca, Pirelli era uscita nel 2015 da Piazza Affari. Ed il ritorno vede il colosso più forte grazie ad una struttura aziendale incentrata su tecnologia, innovazione e leader nel settore hi-tech. Una delle mosse intelligenti è stata quella di separare la parte industrial (gomme per camion e affini) ed incentrare la parte consumer, legandosi così meno ai cicli economici. Una Pirelli che punta sull’alto di gamma (costituisce il 54% dei ricavi, che aumenteranno sino al 62,9% nel 202vantaè0.

L’high value sfiorerà l’85% del risultato totale operativo. Dato confortante riguarda il debito che si sta riducendo in fretta grazie al recente aumento di capitale e quindi c’è disco verde per rifinanziare l’azienda nei prossimi anni. Una Pirelli che cambia pelle con l’incremento delle tecnologie digitali.

Giova sottolineare che Pirelli è stata la prima, dopo un lavoro di 14 anni, ad inserire all’interno di un pneumatico il sistema che include sensori dando così il <microfono> alla gomma stessa.

Il prodotto in questione si chiama <Connesso> ed è stato presentato a Ginevra e presto varcherà l’oceano destinazione Usa. Sarà in grado non solo di trasmettere, tramite smartphone, informazioni preziose a chi siede al volante ma successivamente permetterà la condivisione con la rete commerciale ed anche con i costruttori di vetture.

L’italianità del Gruppo è messa sotto chiave dallo statuto. Dividendi a partire dal 2019 in misura del 40% del risultato netto.

Pirelli ha inaugurato di recente a Monaco di Baviera il primo PZero World europeo (dopo il Flagship store a Los Angeles) innovativo concept di vendita al dettaglio per la clientela Prestige e Premium.

Un cenno finale al famoso Calendario Pirelli che nell’edizione 2018 si trasforma in un viaggio nell’immaginario mondo di <Alice nel Paese delle Meraviglie> come dimostrano i primi scatti di backstage apparsi su Instagram. Con un cast di 17 modelli e personaggi vip il fotografo Tim Walker ha immortalato la sudanese Duckie Thot (Alice) e via via Naomi Campbell, Whoopi Goldberg, Rupal e Lupita Nyongo per ricordarne alcuni nomi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *