vwviva

Il Gruppo Volkswagen veleggia nel mondo

Il Gruppo Volkswagen, sempre al centro di critiche, spesso ingiuste, risponde per le…rime.

Nei primi quattro mesi del 2018 in Europa a brillare nelle vendite è stata la Skoda Octavia (leader in Croazia, Estonia, Finlandia, Polonia, Repubblica Ceca e Svizzera, in Slovacchia la Fabia ha fatto lo sgambetto alle sorelle Octavia e Rapid, in Ungheria la Octavia figura al posto d’onore dietro alla Suzuki Vitara). Ma vanno pure evidenziati i consensi per la VW Golf, prima incontrastata nelle vendite in Austria (davanti a Polo e Tiguan), in Belgio, in Germania con 65.327 unità davanti alla Passat con 24.370 esemplari, in Lettonia, nel Lussemburgo davanti a Tiguan, nei Paesi Bassi con la Polo. Nella classifica Top 10, Golf spazia con 172.952 unità su Renault Clio (113.953), Polo è quarta, Tiguan è settima, Skoda Octavia è ottava.

Nei Top 10 Marche, Volkswagen domina con 800.214 esemplari venduti, con Audi al settimo posto e Skoda al decimo. Nella classifica Top 10 Gruppi netta supremazia del Gruppo VW con 1.723.938 vendite con un eloquente + 6,31%. In Italia, nei primi 5 mesi, Fiat guida con 173.325 unità su Volkswagen (80.197), Audi è decima con 31.203, Skoda è ventesima.

Nella classifica Top 10, la Golf brilla nel metano sulla sorellina Polo, Serat Ibiza è quarta, up! quinta su Skoda Octavia, Seat Leon è nona. Nella Top 10 per segmento, Vw Tiguan brilla nel segmento D con 15.225 unità, Audi A4 è quinta, Skoda Octavia sesta, Audi Q3 settima. Nel segmento F la Porsche 911 è leader su Maserati Ghibli e sulla Porsche Panamera (Audi A8 è sesta). In Germania guida Volkswagen con 295.270 unità (+ 19,71%) su Mercedes ed Audi, Skoda è settima (+ 5,75%), Seat nona (+ 3,24%).

Sui test dei gas di scarico su scimmie e cavie umane, Volkswagen sostiene di <non aver riscontrato alcun comportamento scorretto da parte dei collaboratori del Gruppo> ed ha annunciato l’immediato reintegro di Thomas Steg. Negli Usa, VW è decima con un + 2,02%.  Nel mercato francese dominano Renault, Peugeot e Citroen ma Volkswagen è quarta (+ 6,32%). Segni positivi arrivano da Audi (+ 2,44%), Seat (+ 1,31%), Skoda (+ 1,37%), Porsche (+ 0,20%). Nel mercato inglese dietro alla battistrada Ford figura Volkswagen (+ 8,36). Segni positivi per Audi (+ 6,93%), Skoda (+ 3,97%), Seat (+ 2,72%), Porsche (+ 0,71%). Lamborghini prosegue sulle assunzioni: dopo averne apportate 500 nel 2015 per la produzione del Suv Urus, ne ha concordate altre 200 nel 2017 (70 già operative, le altre 130 entro il 2020). Previsti 300 euro aggiuntivi nel premio di risultato: da 2.700 a 3.000 euro. E’ stato introdotto un pacchetto di cinque giorni di permessi aggiuntivi, per un totale di  40 ore.

Altra lieta novella arriva dalla Cina, dove nei primi 4 mesi 2018, in cima a tutti figura Volkswagen con 1.046.870 commercializzazioni (+ 11,3%), Audi è quindicesima (+ 2,3%). Da segnalare che JAC VW, la joint venture tra la cinese Jianghuai Automobile e il Gruppo tedesco, ha iniziato la produzione della sua prima auto elettrica nella fabbrica di Hefei. <Il primo modello a zero emissioni – scrive InterautoNews – è il Suv E20X del neo marchio Sol che sarà commercializzato in Cina nel secondo semestre di quest’anno, Suv che annuncia un’autonomia di 300 km con una singola ricarica. L’altra joint venture tra il Gruppo Vw e First Auto Works ha avviato la produzione della nuova generazione della Bora nella fabbrica di Qingdao e la commercializzazione sarà avviata in questo mese nei più importanti mercati mondiali>.

Il Gruppo Vw ha annunciato a Berlino nella sua ultima assemblea generale nuove linee guida di comportamento: <Wv ha detto il Ceo Herbert Diess – deve diventare ancora più onesta, più aperta, più affidabile: in una parola, più perbene. La strategia 2018 prevede l’introduzione sul mercato di oltre 70 nuovi modelli>. Messaggio ampiamente recepito dalla clientela, visto l’andamento positivo del Gruppo di Wolfsburg.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *