2sergiomarchionnefiat

Marchionne è un “car guy” ?

Tra giornalisti e addetti ai lavori è sempre prevalsa l’opinione che Sergio Marchionne sapesse moltissimo di finanza e taglio dei costi, ma pochissimo di automobili. Per dirla all’inglese, non sarebbe un ‘car guy’, un ragazzo dell’auto nutrito dal fuoco della passione. Però, però…se andiamo a vedere i modelli che sono stati lanciati sotto la guida del nostro in questi undici anni, ci rendiamo conto che il boss di FCA ha sbagliato ben pochi colpi tra quelli che, causa carenza di quattrini, aveva a disposizione. Parlo dell’ultima Panda, della Giulietta, della stessa 500L e della 500X, ma soprattutto del Jeep Renegade e della Maserati Ghibli, quest’ultima capace di ritagliarsi un bello spazio in un segmento di mercato che sembrava esclusivo dominio delle tedesche. Per non parlare dei modelli americani. Poi, certo, ci sono stati anche lanci meno felici, tipo la Fiat Bravo e la Delta, ma in quel caso si trattava di tappabuchi al risparmio per una gamma troppo smagrita in attesa dei modelli nati dalle sinergie Fiat-Chrysler. In sostanza: se non ne capisce, deve avere comunque un bell’intuito, tale da fare meglio di chi si vantava di capirne davvero.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *