500e

Il parere degli Esperti: la Nuova Fiat 500 e 500 3+1

Gli ospiti erano i giornalisti.

Accolti come fosse una festa in famiglia…

Si perché alla Pinacoteca Agnelli non mancava nessuno della “famiglia piemontese”. C’era il padrone di casa John Elkann, con la moglie, i figli e addirittura il fratello Lapo, che non si vedeva da un po’. Poi, sempre della “famiglia piemontese” c’era l’Appendino, sindaca ancora per qualche mese e Alberto Cirio che “governa” il Piemonte.

A internazionalizzare un po’ la compagnia la presenza del manager Olivier Francois, l’estroverso francese, ultimo sopravvissuto  dell’era Marchionne, che da parecchio guida il marchio Fiat nel mondo, e che vuole subito chiarire a proposito della grande festeggiata che:

«La Nuova 500 è una risposta a chi dice che non investiamo in Italia. È disegnata, progettata e costruita in Italia. E non è l’unica fatta in casa. Stiamo investendo oltre 5 miliardi sul futuro del Paese»

Si era già vista la nuova 500 elettrica, ma adesso per i giornalisti c’è l’occasione di provarla e di farsi stupire da una bella sorpresa: la 500 con tre porte, derivata dal concept “Trepiùno” del 2004, si chiamava così, come voleva l’AD Morchio, che però non voleva produrla..

http://autologia.net/fiat-trepiuno-la-mamma-della-500/

Dobbiamo dire che ne ha fatta di strada il mitico “cinquino”. La 500 con il suo prezzo sempre accessibile ha motorizzato l’Italia dal lontano 1957, e per i suoi primi 50 anni, guidata dal duo vincente Marchionne-De Meo, ha rilanciato un Marchio messo molto male, con l’indimenticabile festa sul Po per la presentazione alla stampa internazionale. Oggi è cresciuta ed è diventata un’auto per facoltosi fan delle auto elettriche.

I prezzi, al netto degli incentivi, vanno dai 19.900 per la Entry, ai 23.700 per la Mid ai 25.200 per la High.

La nuova 500 è “tanta roba”. Benvenuta, dunque, anche da parte degli Esperti, che ne hanno già fatto un’icona, come potrete vedere nei servizi delle principali testate italiane.

Ansa.it – Nuova Fiat 500 si presenta

Fca dà il via ufficiale alla nuova era elettrica con l’intera gamma della Nuova 500 prodotta nello stabilimento torinese di Mirafiori, che, proprio grazie all’iconico modello Fiat, ha raggiunto l’obiettivo della piena occupazione. L’auto a zero emissioni si presenta con una mascherina con il tricolore italiano sul muso perché è anche il simbolo dell’impegno di Fca per la ripartenza. “Questa vettura è il segno della rinascita italiana. Rinasce 500. rinasce un simbolo, rinasce un sogno italiano, a 63 anni dalla prima generazione”, commenta Olivier Francois, responsabile del brand Fiat. “Abbiamo voluto dare una forte dimostrazione di concretezza in questo periodo difficile che stiamo vivendo, facendo vedere che portiamo avanti i progetti e gli impegni che abbiamo preso”, sottolinea il presidente John Elkann, che parla di “inizio di una nuova era”.

Alvolante.it – Fiat 500: chic, ecologica e bella da guidare

PREGI
Qualità. L’abitacolo raffinato è tra gli elementi più distintivi di questa citycar.
Stile. Evolve in chiave moderna e originale i tratti caratteristici del passato.
Tecnologia. Oltre ai tanti sistemi di assistenza alla guida, si apprezza il raffinato sistema multimediale della Icon.

DIFETTI
Luci di retromarcia. Al centro del paraurti, sono troppo esposte agli urti.
Pannelli delle porte. La parte superiore in plastica rigida è sottotono rispetto al resto dell’abitacolo.
Visibilità. Scarsa quella dal lunotto (soprattutto con i poggiatesta posteriori in posizione d’uso). E davanti la zona impegnata da telecamere e sensori dietro allo specchietto è ingombrante.

TGcom24.mediaset.it – Nuova 500 Elettrica 3+1, furbizia per working moms

Guardare avanti, senza dimenticare il proprio passato. Ci dice questo la 500 Full Electric, che dopo il varo dellʼedizione di lancio “La Prima arriva adesso in tutta la sua ricca e sorprendente gamma. Sì perché accanto alle due carrozzerie Berlina e Cabrio cʼè ora anche la 3+1, un modello inedito che si caratterizza per la terza, piccola portiera sul lato destro.

Gazzetta.it – Nuova Fiat 500, l’elettrica con la sorpresa della 3+1: la prova.

FIAT 500 ELETTRICA: GLI ADAS —   Il salto verso la categoria premium green, per nuova 500 è netto anche dal punto di vista dell’assistenza alla guida di livello 2. A bordo, una lunga serie di dispositivi, come il Drowsy Driver Detection che monitora il livello di concentrazione del conducente, l’Autonomous Emergency Braking, ovvero la frenata automatica di emergenza che riconosce anche i ciclisti e i pedoni, il Lane Keep Assist, il sistema che nel momento in cui rileva una deviazione della traiettoria avvisa il guidatore con un alert per farlo ritornare nella corsia, ma anche il Traffic Sign Recognition che legge i cartelli stradali e suggerisce la velocità da mantenere. A partire dalla versione @Action è di serie anche il Cruise Control, mentre gli 11 sensori a 360 gradi offrono una drone view per evitare tutti gli ostacoli, quando si parcheggia e nelle manovre più complesse: una sorta di vista dal cielo che vede tutti gli ostacoli.

Tuttosport.com – Nuova Fiat 500 3+1 full electric: una porta in più e 320 km controvento

Prezzi e arrivo sul mercato

I prezzi della 500e 3+1 non sono stati ancora comunicati, ma per avere un’idea di quanto potrebbe costare una volta ufficializzato il listino, ricordiamo che la 500 elettrica berlina parte da 34.900 euro, mentre la cabrio da 37. 900 euro.

Quattroruote.it – Nuova Fiat 500 Ecco la 3+1

C’è una porta in più, ma (quasi) non si vede. Le misure sono le stesse della versione a tre porte (è lunga 3 metri e 61 cm) e la spaziosità interna non cambia. Il montante centrale destro è stato eliminato e ora è integrato nella piccola portiera posteriore: l’aggravio di peso è di soli 30 chilogrammi. Autonomia e prestazioni sono dunque invariate rispetto alle altre 500 elettriche, così come lo stile: osservando la vettura da lontano difficilmente si nota la presenza dello sportello aggiuntivo. La 500 3+1 dispone di un motore elettrico da 118 CV alimentato da una batteria da 42 kWh (per il momento la versione da 23,8 kWh non è prevista) che le consente di percorrere fino a 460 km in città o un massimo di 320 km nel ciclo Wltp misto. Per ripristinare l’80% dell’autonomia utilizzando una colonnina rapida sono sufficienti 35 minuti, mentre per ricaricare energia sufficiente a percorrere 50 km bastano cinque minuti. La velocità massima è limitata elettronicamente a 150 km/h, mentre lo 0-100 km/h viene portato a termine in nove secondi netti.

Ilsole24ore.com – Fiat 500 elettrica: tutto quello che c’è da sapere sulla nuova gamma

Sicurezza: la guida autonoma passa al livello 2

Nuova 500 Elettrica è dotata dei sistemi Adas (Advanced Driver- Assistance Systems) che abilitano la guida autonoma di livello 2 su 5 della scala Sae. Grazie al Lane Centering, (nome Fiat per il lane departure warning) la vettura mantiene la posizione al centro della corsia; l’Urban Blind Spot (monitoraggio angolo cieco) attraverso sensori ultrasonici controlla gli angoli ciechi e avvisa con un segnale luminoso triangolare (che appare sullo specchietto laterale) se ci sono degli ostacoli. Mentre gli 11 sensori a 360 gradi offrono una drone view per evitare tutti gli ostacoli, quando si parcheggia e nelle manovre più complesse: una sorta di vista dal cielo che vede tutti gli ostacoli.

Wired.it – La nuova 500 elettrica ha un prezzo molto interessante

La Fiat Nuova 500 elettrica è la versione a batteria dell’iconico modello della casa torinese. Anche se le celebri forme sono rimaste pressoché invariate, sotto pelle troviamo un pianale appositamente concepito per le auto elettriche, inoltre, a differenza della “vecchia” 500 (che comunque rimane a listino), non viene costruita in Polonia bensì nello stabilimento di Mirafiori (Torino), che per l’occasione è stato oggetto di lavori di ammodernamento. È ordinabile dal 4 marzo 2021 sia nella versione Cabrio, sia nella variante berlina, entrambe disponibili nell’edizione limitata La Prima a un prezzo rispettivamente di 37.900 euro e 34.900 euro.

Ilfoglio.it – La Nuova 500 è la 500 che non c’era

Prima di salire a bordo ti colpisce la chiave, sembra un sasso, ma in realtà anche lei è un oggetto di design. Quando la guidi silenziosa per le vie di Torino ti lasci piacevolmente sorprendere dallo scatto (0/100 km/h in 9” e 0/50 km/h in 3“1) e dalla a fluidità della guida ad emissioni zero. In modalità “one pedal” recuperi energia quando alzi il piede dall’acceleratore e l’auto frena praticamente da sola. E’ una city car con un grado di assistenza alla guida di livello 2. Privilegia la sicurezza. E infatti vuole conquistare i giovani tenendoli sempre connessi con i loro smartphone. E’ la 500 che non c’era e che fino a qualche anno fa non avrebbe mai dovuto esserci visto che Sergio Marchionne per tanto tempo ne aveva osteggiato la nascita. Ma oggi non si poteva farne a meno. E il atto che finalmente si sia mosso il costruttore nazionale è un bene per tutti. Adesso la transizione può davvero cominciare.

Torino.corriere.it – Fca, Olivier François: «La 500 elettrica è una risposta a chi dice che non investiamo in Italia»

«Oggi ripartiamo da dove la Fiat 500 è nata. Da Torino dall’Italia. Ripartiamo da casa nostra. L’Italia è casa. Torino è casa. Mirafiori ovviamente è casa, ed è tornata a produrre la 500 dopo 48 anni, quasi mezzo secolo». Sono le parole di Olivier François, responsabile del brand Fiat (gruppo Fca), presentando la nuova 500 elettrica al Lingotto di Torino.

Motorionline.com – Nuova Fiat 500 elettrica: prima PROVA SU STRADA della super utilitaria a zero emissioni

Che motore e autonomia ha la nuova Fiat 500 elettrica?

La nuova Fiat 500 elettrica, come detto, è stata sviluppata su un pianale completamente nuovo, pensato appositamente per la mobilità elettrica. La super utilitaria di FCA monta ora un’unità da 118 Cv di potenza, collegata ad una batteria agli ioni di litio da 42 kWh. Secondo i dati ufficiali dichiarati dalla casa, può vantare un’autonomia massima di ben 320 km. La velocità, limitata elettronicamente, arriva a 150 km/h, mentre lo scatto da 0 a 100 viene completato in 9 secondi netti, anche se il risultato più considerevole è lo 0-50, che grazie alla natura stessa dei motori elettrici viene completata in appena 3,1 secondi. Promettono bene anche i tempi di ricarica, dato che Fiat garantisce ricariche tramite le colonnine ultraveloci fino all’80% in 35 minuti.

Auto.it – Nuova Fiat 500 3+1 elettrica, quella con la porta in più

Per il gruppo FIAT prima e poi FCA, 500 è stata e sarà un’icona e un punto di riferimento e la scelta di partire da questo modello per realizzare la prima vettura cento per cento elettrica del brand ne è la conferma. Oggi l’impegno del Gruppo su questa vettura è confermato dal modello 3+1 ovvero la vettura che oltre alle tradizionali due portiere laterali e portellone posteriore ha una portiera più piccola sul lato del passeggero che aprendosi, in senso contrario di marcia, permette di accedere più agevolmente ai sedili posteriori.

Lautomobile.aci.it – Fiat 500 elettrica 3+1: la portiera in più.

La 500 3+1 è esclusivamente una variante di carrozzeria della cit ycar ed è disponibile in tre allestimenti, tutti equipaggiati con il pacco batterie da 42 chilowattora per 320 chilometri di autonomia dichiarata: l’edizione di lancio full optional La Prima con prezzi da 37.900 euro, la Passion (31.900 euro) e l’Icon 33.400 euro. “Così come la 500 elettrica anche la 3+1 deve convincere i clienti a non tornare più al motore a combustione“, commenta il manager francese. L’aggiunta della terza piccola portiera non ha penalizzato le prestazioni (0-100 chilometri orari in 9 secondi che diventano 3,1 nello 0-50) né la distribuzione dei pesi, 52% all’anteriore e 48% al posteriore. “Il merito è del pacco batterie posizionato nel pianale la cui forza verso il basso viene esercitata a livello centrale e il cui peso è pari a un quarto del totale dell’auto”, continua François.

Motori.ilmessaggero.it – Fca, parte la svolta elettrica: arriva la nuova 500. Elkann: «Confermati impegni», Francois: «Prestito non è regalo»

Alla Pinacoteca Agnelli, Elkann accoglie il governatore del Piemonte, Alberto Cirio e la sindaca di Torino, Chiara Appendino. Con lui ci sono la moglie Lavinia, i figli Leone e Vita, in prima fila c’è anche il fratello Lapo. «La Nuova 500 è una risposta a chi dice che non investiamo in Italia. È disegnata, progettata e costruita in Italia. E non è l’unica fatta in casa. Stiamo investendo oltre 5 miliardi sul futuro del Paese», dice Francois che presenta l’intera gamma della Nuova 500: a fianco delle versioni cabrio e berlina, svela in anteprima mondiale, la versione inedita 3+1 con una seconda porta laterale ad apertura controvento che facilita l’accesso ai sedili posteriori. «Voglio anche sfatare – afferma Francois – un altro luogo comune, quello sul prestito da 6 miliardi di Intesa Sanpaolo con garanzia Sace: ne hanno beneficiato centinaia di altre aziende, è concepito per dare ossigeno all’intero indotto. E, tra l’altro, non è un omaggio, ma un prestito da restituire in 3 anni». Sui social la domanda più gettonata è quella sul prezzo. Al netto degli incentivi è più contenuto rispetto alle previsioni: si va dai 19.900 per la Entry ai 23.700 per la Mid ai 25.200 per la High.

Automoto.it – I “competenti” di macchine chiamano la nuova 500 nel modo giusto, Solo per loro [controvento?]

È la 3+1, dove la simpatica terza portierina dietro, da un lato, si apre al contrario di quelle classiche. Vero, ma ponderando i termini, sono già ad apertura controvento loro, quelle davanti: quindi questa è con apertura “a vento”. Comunque fate vobis, siete voi gli italiani della grande patria motoristica. Che se proprio volete un’auto top nata e rimasta con le portiere “a vento” o come dicevano gli inglesi, suicide doors, è la Wraith (gran mezzo inglese, agli antipodi della 500 BEV).

Gds.it – Nuova Fiat 500

Sui social la domanda più gettonata è quella sul prezzo. Al netto degli incentivi è più contenuto rispetto alle previsioni: si va dai 19.900 per la Entry ai 23.700 per la Mid ai 25.200 per la High. L’auto è già ordinabile e la prima risposta del mercato è positiva con 12.000 ordini. Dopo l’Italia l’auto sarà venduta in Svizzera, Germania e Francia, poi negli altri Paesi. Prodotta nello stabilimento torinese di Mirafiori, con un investimento di 700 milioni di euro, la Nuova 500 ha un’autonomia fino a 320 km nel ciclo Wltp, con la possibilità di caricare 50 km di autonomia nel tempo di un caffè.

Corrieredellosport.it – Nuova Fiat 500 3+1: l’elettrica si fa icona

Le batterie, Samsung da 42 kWh agli ioni di litio, sono sotto il pianale ben protette da eventuali urti, e la loro ricarica può avvenire in tre modi: con una presa domestica in 15 ore e 15’, con una colonnina pubblica da 11 kW in 4 ore e 15’ e con una fast charge in 35 minuti per raggiungere l’80% dell’autonomia. Il motore elettrico da 87 kW (118 cv) ha un’autonomia dichiarata di 320 km in ciclo WLTP, la vettura raggiunge una velocità massima di 150 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 9 secondi. Tre le modalità di guida selezionabili con il tasto e-mode: Normale, Range e Sherpa. Il primo assicura una contenuta ricarica delle batterie in frenata; la modalità Range strutta la tecnologia one pedal per ottenere un maggiore recupero di energia in fase di rilascio dell’acceleratore e nella frenata; la modalità Sherpa permette di raggiungere un punto di ricarica limitando però la velocità massima a 85 km/h e disattivando automaticamente tutti i sistemi superflui.

Lastampa.it – Presentata la nuova 500 elettrica, John Elkann: “E’ l’inizio di una nuova era”

Il presidente di Fca  (ha voluto alla cerimonia, insieme alla moglie Lavinia, due dei loro tre figli: «Loro sono il futuro») ha insistito molto sul significato dell’operazione per il territorio e per il Paese. «Abbiamo voluto dare una forte dimostrazione di concretezza in questo periodo difficile che stiamo vivendo, facendo vedere che portiamo avanti i progetti e gli impegni che abbiamo preso. Oggi si vede  un prodotto che è fabbricato qui a Torino. E siamo al Lingotto dove c’è questo importante progetto per dargli un futuro in una chiave legata al momento che stiamo vivendo: sarà il più alto e più importante parco sospeso. Un progetto che fa parte di quello più generale della 500». Accanto al giardino pensile, denominato Lingotto Sky, in una parte dei locali occupati dalla Pinacoteca nascerà Casa 500, museo della iconica vettura che ha fatto la storia della Fiat. Il 4 luglio sarà aperto a tutta la cittadinanza e diventerà un’attrattiva di Torino. Il primo albero, un Ulivo, è stato piantato da Elkann.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *