2assogomma

Possiamo usare gli pneumatici invernali dopo il 15 aprile ?

I nostri governanti hanno deciso che l’inverno finisce ufficialmente il 15 aprile indipendentemente dalla situazione climatica. E quindi bisogna togliere le gomme invernali. In realtà quest’anno il clima è stato molto clemente e già da qualche settimana si sono raggiunti anche 25 gradi di temperatura, ma le gomme hanno continuato a dover essere quelle invernali e le catene presenti a bordo.

Fra gli automobilisti, tanto per cambiare, c’è abbastanza confusione e le regole non sono state ben recepite.

Allora, vediamo di capirci qualcosa. Gli pneumatici invernali possono essere utilizzati durante la stagione estiva?
Si, per tutte le vetture e i veicoli commerciali fino a 3,5 tonnellate, ma soltanto quando hanno l’indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione del veicolo.
Infatti, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con una circolare del 17 gennaio 2014 che ha come oggetto “Impiego dei pneumatici invernali” ha stabilito che “… l’uso degli pneumatici invernali consentiti e cioè quelli con i parametri riportati sulla carta di circolazione ivi compreso l’indice di velocità non ha restrizioni di carattere temporale e che pertanto essi possono essere usati durante tutti i mesi dell’anno solare”

Dobbiamo aggiungere che l’utilizzo degli pneumatici invernali riportanti un indice di velocità inferiore a quello prescritto è ammesso solo per tutto il periodo durante il quale è obbligatorio montarli, e cioè dal 15 novembre al 15 aprile.

Poiché gli automobilisti sono piuttosto confusi sulla materia, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha concesso una deroga di un mese dal 15 aprile per l’obbligo della sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi, stabilendo che dal 16 maggio l’utilizzo degli pneumatici invernali con un indice di velocità inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa prevista dall’art. 78 CdS,  che va da 422 a 1.69 Euro, più il ritiro della carta di circolazione del veicolo per rifare il collaudo

L’ASAPS (l’associazione sostenitori amici della polizia stradale) che vive quotidianamente i problemi che si riscontrano sulle strade italiane ha commentato:

 “Ci hanno costretto a tenere montati pneumatici invernali fino al 15 aprile quando da due mesi viaggiavamo a una temperatura media in Italia fra i 17 e i 20 gradi. Abbiamo consumato gomme invernali viaggiando con parametri di sicurezza inferiori perché c’era il sacro dogma della data di scadenza del 15 aprile (come se fossero yogurt), poi invece dobbiamo cambiarli “manu militari” dal 15 maggio pena sanzioni severe. No questo sistema non ci piace proprio per niente”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *