hiveMonopattini2

Presto a Torino 500 monopattini elettrici in condivisione

Come abbiamo riportato nell’articolo qui evidenziato: http://autologia.net/via-libera-ai-monopattini-elettrici/

Alla fine gli estimatori dei tanto contestati monopattini elettrici ce l’hanno fatta. Dopo mesi di discussioni, decisioni dei Comuni diverse fra loro, multe anche salate, finalmente un po’ di chiarezza sta arrivando.

Sì perché alla fine, i monopattini sono stati equiparati alle biciclette e quindi potranno circolare su strada ovviamente rispettando il Codice della strada.

La svolta all’interno di un emendamento alla Manovra di Italia Viva, approvato dalla commissione Bilancio del Senato, che dovrebbe essere confermato molto presto (…salvo sorprese).

E allora gli operatori del settore si sono subito dichiarati pronti.

A Torino, ad esempio,  il servizio di monopattini elettrici in sharing appartenente a Daimler AG e BMW Group è tra i primi operatori selezionati dal Comune e avvierà il servizio nelle prossime settimane.

Hive, il brand di monopattini elettrici in condivisione parte del Gruppo FREE NOW, la società nata dalla mobility joint venture tra Daimler AG e BMW Group, ha avuto l’autorizzazione dal capoluogo piemontese a lanciare il proprio servizio con 500 monopattini elettrici.

Partirà proprio dalla città della Mole il lancio di Hive nel mercato italiano: già dalle prossime settimane, le strade di Torino accoglieranno gradualmente i 500 monopattini elettrici giallo fluo che potranno essere noleggiati, secondo le regole stabilite dalla città e nel rispetto del decreto del MIT 229 del 2019, attraverso le app Hive e FREE NOW, disponibili su Play e App Store. Il servizio avrà un costo fisso di 1€ per sbloccare il noleggio a cui si aggiungerà la tariffa di 0,15 € al minuto.

Tristan Torres Velat, Ceo di Hive, ha dichiarato: “Torino per noi è la prima, importante, tappa di un articolato piano di espansione che ci porterà in molte altre città italiane nel corso del 2020La micromobilità, infatti, è uno dei temi più attuali del momento e Hive giocherà un ruolo di rilievo nello scenario italiano, così come lo sta già facendo a livello Europeo. Nel 2020, ci aspettiamo, infatti, di poter collaborare con molti altri Comuni italiani che decideranno di avviare la sperimentazione del servizio di monopattini elettrici in sharing”.

A poco più di un anno dalla nascita del servizio, avvenuta nel novembre 2018 a Lisbona, Hive è oggi presente in 11 città di 5 Paesi europei dove offre, complessivamente, una flotta di circa 5.000 monopattini elettrici. Il grande utilizzo registrato da Hive in queste località  offre buone ragioni per credere in un ulteriore sviluppo del servizio in tutta Europa ed anche in Italia. In un solo anno, infatti, i monopattini di Hive sono stati usati da oltre 650.000 passeggeri.

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *