ronco

Quale sicurezza in autostrada ?

La drammatica vicenda del crollo del viadotto Morandi sull’autostrada A10 nel territorio di Genova-Sampierdarena pone un quesito altrettanto drammatico.

Quanti e quali viadotti sono a rischio sulla rete autostradale del territorio italiano?

Il viadotto genovese era stato costruito negli anni ’60 del secolo scorso ed inaugurato nel 1967.

Io ebbi l’occasione di visitare il cantiere di costruzione del ponte nel 1965. Stavo lavorando ad una inchiesta sulla viabilità della Liguria per conto della rivista Quattroruote e la direzione della società costruttrice mi mostrò con orgoglio le attività in atto per realizzare quell’imponente opera, vanto di una tecnologia d’avanguardia per quell’epoca.

Ora, dopo 51 anni dall’inaugurazione, il ponte è crollato con il suo tragico bilancio di morti e di feriti.

Ed ora deve scattare un allarme generalizzato. Quanti altri ponti e viadotti autostradali sono a rischio? A quali anni risalgono le costruzioni autostradali della rete italiana? E con quali accuratezze sono stati costruiti? E qual è lo stato di manutenzione?

Se poi pensiamo che l’Autostrada del Sole di anni d’età ne ha altri 15 in più….

Non dimentichiamo che l’autostrada A 10 è una delle più care d’Italia e gli utenti hanno diritto alla sicurezza dei manufatti che percorrono.

Quel ponte poi è il perno della circolazione autostradale che collega l’Italia alla Francia ed alla Spagna e quindi ha una grande valenza anche turistica. Ora tutto è bloccato.

Come minimo speriamo che tutti gli altri ed ”alti”, anzi altissimi, viadotti dell’autostrada A10 tra Genova e Ventimiglia vengano sottoposti ad un accurato controllo tecnico.

Un disastro di questa portata deve allarmare proprietà dell’autostrada ed autorità.

Noi utenti chiediamo garanzie di sicurezza!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *