Volvo PV 444

90 anni di Volvo al Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino 2017

Volvo celebra 90 anni di vita mostrando in anteprima la nuova XC60 ed esponendo 36 auto d’epoca e moderne al Castello del Valentino di Torino in occasione del Salone dell’Auto Parco Valentino 2017, che prende il via il 7 giugno.

Le vetture esposte appartengono alla Scuderia Volvo e a soci del Registro Italiano Volvo d’Epoca. Presenti modelli rappresentativi di diverse epoche come la Duett, la P1800 Coupè, la 1800 ES, la Amazon, la 240 Polar, la 480 Turbo, la prima generazione di XC90 e XC60 fino ad arrivare alle attuali XC90, V90 Cross Country e la nuovissima XC60. Ci sarà anche una S60 in speciale versione Polestar. Presenti all’evento anche i piloti della Scuderia Volvo protagonista delle gare di Regolarità per auto storiche.

Volvo Car Italia terrà una specifica conferenza stampa dedicata ai 90 anni di vita della Casa. L’incontro stampa si terrà alle ore 12 di mercoledì 7 giugno, giornata inaugurale del Salone, presso il Castello del Valentino.

La prima automobile Volvo uscì dalla linea di produzione dello stabilimento di Goteborg, in Svezia, il 14 aprile 1927. E proprio il 14 aprile scorso è stato prodotto il primo esemplare della nuovissima Volvo XC60, la SUV appena presentata al recente Salone di Ginevra che raccoglie un’eredità importante – quella della prima generazione di XC60, best-seller di Volvo negli ultimi anni – e riveste un’importanza fondamentale nelle future strategie di Volvo.

“Quest’anno Volvo festeggia un traguardo importante e la ricorrenza cade in un periodo particolarmente fortunato della storia dell’azienda”, spiega Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia. “Ma se oggi siamo arrivati a essere un punto di riferimento dell’industria dell’auto è solo perchè siamo sempre stati, coerenti al DNA del nostro marchio e fedeli alla missione che i fondatori della Casa avevano indicato. Questa coerenza, che possiamo vedere espressa dalle bellissime vetture che esponiamo a Torino, garantisce ai prodotti attuali quella autenticità che si traduce in garanzia per i clienti. Per questo siamo convinti che la nuova XC60 sia in grado di ripetere il successo della precedente generazione e di continuare il percorso virtuoso iniziato da Volvo quasi un secolo fa”.

Come detto, oltre alle vetture della Scuderia Volvo, saranno in passerella anche numerose vetture di proprietà di Soci del Registro Italiano Volvo d’Epoca. Di seguito i modelli presenti:

PV444 del 1950 (Scuderia Volvo)
PV544 Sport del 1965 (Scuderia Volvo)
Amazon P 120 del 1958 (Scuderia Volvo)
P1800 Coupé Jensen del 1961 (Scuderia Volvo)
PV544 ’65 Rally Safari Replica del 1958 (Scuderia Volvo)
Amazon P121 del 1968
Amazon P220 del 1967
Duett PV445 del 1955
P1800 S Coupé del 1965
P1800 ES del 1972
142 del 1970
144 del 1971
164 del 1973
142 Rally “Marcu Alen” del 1970
244 Turbo del 1983
245 Polar Artic del 1990
245 Delivery del 1988
245 SW Polar del 1991
262 Coupé Bertone del 1980
740 berlina del 1985
740 SW del 1988
780 Bertone del 1990
480 ES Turbo del 1992
940 SW Polar del 1994
850 T5R Station Wagon 1995
850 TWR Super Touring del 1996
V70XC Cross Country del 2002
XC90 D5 prima generazione del 2005
C30 T5-R del 2012
XC60 D4 R-Design del 2016
V40 T2 R-Design del 2017
XC90 D5 R-Design del 2017
V90 D4 del 2017
V90 D4 Cross Country del 2017
S60 Polestar del 2017
Nuova XC60 D4 R-Design del 2017

Tutte le auto esposte rappresentano momenti determinanti nella storia della Casa, trattandosi di modelli che in molti casi hanno segnato un’epoca. La prospettiva storica generata dalle vetture schierate permette di sottolineare la fedeltà al proprio DNA originale e ai propri valori di marca che ha sempre contraddistinto Volvo nella sua azione attraverso i decenni. Così, elementi come sicurezza, design funzionale, praticità, comfort e innovazione tecnologica si trovano declinate negli stili e nelle soluzioni che le diverse epoche hanno reso possibili e suggerito.
Dalla prima auto che ha montato la cintura di sicurezza a tre punti di ancoraggio alla prima dotata di convertitore catalitico, fino ad arrivare a moderni sistemi come il City Safety o il Pilot Assist, tutte le vetture della rassegna del Castello del Valentino testimoniano inoltre dell’incessante impegno di Volvo nella ricerca di soluzioni innovative e d’avanguardia.
Inoltre, alcune vetture Volvo sfileranno lungo le vie di Torino in occasione del Gran Premio Parco Valentino, la parata prevista nell’ambito delle attività del Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino.

Oltre alla sicurezza, le prestazioni
Un ruolo importante nella rassegna dedicata ai 90 anni di Volvo lo ricoprono quelle vetture che parlano di corse o di alte prestazioni. Nella storia di Volvo, infatti, l’impegno nell’automobilismo sportivo ha scritto pagine importanti. Ecco allora in evidenza al Castello del Valentino una replica della gloriosa PV544 che nel ’65 vinse con i fratelli indiani Joginder e Jaswant Singh il Rally Safari – la massacrante prova del Mondiale Rally che si svolgeva sulle impossibili piste del Kenya – e una 850 TWR Super Touring del ’96 (uno degli otto telai costruiti), vettura che ben si comportò anche in versione Station Wagon nelle gare del Campionato Turismo negli anni ‘90 sotto la guida del team manager inglese Tom Walkinshaw.
A simboleggiare l’impegno sportivo di oggi – che significa soprattutto il Campionato Mondiale Turismo WTCC e le vittorie della S60 Polestar TC1 portata in gara dal team Cyan Racing – sotto i riflettori anche una S60 Polestar stradale, che con i suoi 370 CV costituisce la punta di diamante in chiave alte prestazioni della moderna offerta Volvo.

Heritage come autenticità
La partecipazione al Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino sottolinea l’importanza del concetto di Heritage per Volvo. Heritage significa dunque il valore della tradizione che da autenticità al presente. Le nuove Volvo sono tali perché non tradiscono il DNA delle precedenti auto che hanno fatto la storia del marchio interpretandoli in chiave moderna.
In effetti, proprio a un forte concetto di Heritage si ispira il rinnovamento dell’attività legata alla storia che da due anni Volvo Car Italia ha definito in coordinamento con il dipartimento Heritage di Volvo Car Group.

Registro Italiano Volvo d’Epoca e Scuderia Volvo
Il Registro Italiano Volvo d’Epoca riunisce e valorizza le Volvo di interesse storico presenti in Italia e fornisce ai loro proprietari assistenza nei settori più disparati: dal reperimento di ricambi originali all’accesso all’Auto-Motoclub Storico Italiano, per finire con la partecipazione a gare e raduni. Il Registro Italiano Volvo d’Epoca conta oggi diverse centinaia di soci iscritti. Il Registro mantiene anche i contatti con gli altri club storici Volvo attivi all’estero.
Attraverso il suo “braccio sportivo”, cioè la Scuderia Volvo affiliata all’ACI/CSAI, il Registro dispone di vetture pronte ad essere affidate a piloti di spicco delle gare di regolarità.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *