Le notizie, le analisi, i giudizi sulla pubblicità dell’auto

2fordecosportkeyless

I dialoghi di Senofane

“Che figo quel biondazzo” dice lei, guardando la TV.
 “Mah… basta che uno abbia un fisico alla Big Jim e subito ti piace!” ribatte lui, con leggero fastidio, alzando la testa dall’articolo sull’ultima partita della Juve e dando uno sguardo veloce e indulgente alla sua pancetta.
“E poi…” continua “hai capito cosa vuol dire ‘sto spot? Va bene che il … Continua a leggere...

Suzuki_melafrega

La critica di Senofane: Gliel’ha “fregata” ma… a lui “non gliene frega”!

Fa molto caldo e per quanto a Colofone, la sua cittá natia, la temperatura superasse spesso i 30 gradi, oggi Senofane è affaticato. Di gradi ce ne sono 35 e alla televisione passano prevalentemente spot “riciclati” o “da sbadiglio”.

In più continua a tormentarlo l’atroce dubbio di sempre: “qualitá a caro prezzo, o efficacia senza qualitá?”. La domanda ricorda quella … Continua a leggere...

spot_frecciaRossa_2015

“Non voglio scendere più”. Lo spot delle Frecce che ti spinge a viaggiare in auto

Noi di Autologia, effettivamente siamo un po’ di parte e abbiamo una passione naturale per la mobilità personale su “gomma”; ma apprezziamo tutto ciò di innovativo ci viene dal mondo “motive” e indubbiamente le Frecce di Trenitalia rappresentano quanto di più innovativo in Europa nel pianeta ferrovie.

Peccato quindi che l’innovazione, vera freccia vincente nell’arco di Trenitalia, sia stata completamente … Continua a leggere...

Fiat_500DAY

Il compleanno di Fiat 500 quest’anno sarà festeggiato a Milano

“C’è un grande prato verde, dove nascono speranze…” cantava ai miei tempi Gianni Morandi.

Oggi un altro prato verde, incredibilmente nel cuore di Milano, vedrà tanta gente, con del buon cibo e delle buone bevande, partecipare al picnic organizzato sabato 4 luglio al Parco Sempione per il “500 Day”. L’occasione è festeggiare il 58esimo compleanno la 500, unica vera icona … Continua a leggere...

USpr

Dove sono finite le P.R.

Mestieri sempre più difficili da fare e da capire.

La sigla PR è sempre stata, e in qualche caso per fortuna lo è ancora, il modo più semplice e diretto per definire un professionista particolarmente importante nel mondo della comunicazione e nell’organigramma di ogni di azienda. Preziosissima, anzi indispensabile, la sua presenza per dialogare con le imprese, avere o verificare … Continua a leggere...

Nomi_auto

Dimmi come ti chiami e ti dirò che auto sei

Potevano chiamarla Fido, oppure Billy, o anche Lucilla. Invece hanno scelto Karl. Non è un cucciolo di pastore tedesco, è un’automobile. Tedesca, anche se la fanno in Corea. Nome breve Karl, senza morbidezze. Ma che ha un suo perché. In un mondo, quello delle quattro ruote, che di perché ormai ne ha sempre meno. Ad iniziare proprio dal modo in … Continua a leggere...

Mike

Sette domande a Michael Rausch

Michael Rausch è un noto fotografo californiano, specializzato in automobili.  (www.michaelrausch.com)

1) cosa ti piace in un’automobile, cosa ti attrae ? 

The sculpture, design of the car or truck. The fact is that a person or group of people create that shape to try to evoke an emotion. Each one is unique as a commercial work of … Continua a leggere...

2sorpassoposter

Salute e sicurezza, un secolo di pubblicità progresso: i poster vintage

Condiviso da:  www.repubblica.it

I poster vintage su salute e sicurezza di Pubblicità Progresso

[…]

 

2sicurezzabici

 

 … Continua a leggere...

2pubblicitainutile

È molto triste che siano così poche oggi le informazioni utili

Cent’anni fa esatti o quasi, il 2 gennaio del 1915, “The Saturday Evening Post”, che da lì a poco sarebbe divenuto il settimanale più diffuso degli Stati Uniti, pubblicò, tra un racconto umoristico e un servizio sulla macelleria inaugurata qualche mese prima in Europa, una pagina che dovette attirare l’attenzione. Un testo in caratteri molto piccoli, dominato dal titolo “Il … Continua a leggere...

2glossario

Breve estratto dal glossario dei giornalisti ignoranti

Leggendo i titoli di giornali e sommari dei telegiornali viene da chiedersi quante baggianaggini ci raccontino visto che, per gli argomenti di cui ci intendiamo, ne dicono a bizzeffe a iniziare dalla terminologia. Po magari i blogger seguono ovviamente a ruota e amplificano gli errori.

Ne siano esempio tre, i primi che ci vengono a mente:

Apecar

Chi è lo … Continua a leggere...

C4_Cactus_spot

La critica di Senofane: Citroen C4 Cactus e Skoda Fabia

 

Dopo una breve pausa dedicata a qualche buon esempio di comunicazione automobilistica televisiva, si torna alla triste normalità della programmazione pubblicitaria moscia. Vale a dire spot con creatività di bassa qualità o, ancora peggio, con nessuna creatività.
Oggi Senofane porrà l’accento della sua critica non su uno, ma su ben due spot recentemente passati sulle TV italiane.
Il primo … Continua a leggere...

3Marketing

I luoghi comuni delle presentazioni stampa e le nostre responsabilità di cui dovremmo essere consapevoli

Basta! Non ce la faccio più. Lasciatemi sfogare. Sarà che il marketing sta divorando gli uffici stampa, ma adesso stiamo esagerando. Da sempre, l’auto nuova che ci viene presentata è esaltata da chi ce la propina. Ma un conto è l’esaltazione. E un conto è la mistificazione.

Ormai, a leggere le cartelle stampa che le direzioni relazioni esterne, negli ultimi … Continua a leggere...

2conferenza

La conferenza stampa

Ah! Le gioie della conferenza stampa!

L’incontro tra due mondi che si completano, perché ognuno ha bisogno dell’altro, o almeno così sembrerebbe…

Quando ero piccolo, io e mio fratello, avidi lettori di cose automobilistiche, sapevamo dell’introduzione di un nuovo modello da disegni “interpretati” da qualche rivista, poi – con una certa lentezza – le notizie si facevano sempre più certe, … Continua a leggere...

Cinema_Incidente

Il cellulare killer

Un’intelligente spot virale sta girando sul web ottenendo un numero di visioni altissimo, oltre 50milioni.

Si tratta certamente, prima di tutto, di una pubblicità per un brand automobilistico, che però vuol essere anche educativo, poiché le distrazioni durante la guida continuano ad essere la causa principale di gravi incidenti stradali. Appelli, spot e raccomandazioni che invitano a non distrarsi durante … Continua a leggere...