2STD-Dummy-sito

#FORUMAutoMotive per voltar pagina

Chi scrive si è sempre battuto, e continua a farlo, per salvaguardare il settore automobilistico e la mobilità a motore, simbolo primario di libertà di movimento. Per questo ho dato vita a una serie di iniziative che, anticipando quanto sarebbe successo qualche anno dopo, tendevano a spronare il settore e la sua filiera a non farsi cogliere in contropiede, a reagire e a fare la voce grossa a difesa degli interessi dell’industria automobilistica e anche motociclistica. Tante le battaglie affrontate, prima con “Viva l’auto”, quindi con “Missione auto”, “Missione mobilità” e, dallo scorso gennaio, con il più sprintoso e giovane #FORUMAutoMotive, rivolto proprio alle nuove generazioni, quelle che determineranno il futuro della mobilità a motore. Numerosi i personaggi che si sono alternati, tra addetti ai lavori, politici, sindacalisti, opinion leader, docenti, imprenditori, analisti e Forze dell’ordine. Si è riusciti, grazie al lavoro di Daniele Capezzone, presidente della commissione Finanze della Camera, che più di tanti altri ha dimostrato veramente attenzione al problema, a portare in Parlamento – purtroppo alla fine senza tanta fortuna – un disegno di legge che prevedeva l’abolizione del bollo e interventi a beneficio delle flotte aziendali. Insomma, nel nostro piccolo e in quattro gatti a livello organizzativo, pensiamo di aver fatto un buon lavoro. Questa lunga premessa, serve a introdurre il mio pensiero sui fatti recenti relativi allo scandalo con al centro il Gruppo Volkswagen. Sono profondamente disgustato. Quanto è successo, sperando che non saltino fuori altre sorprese, suona come un tradimento a chi si sta adoperando per tenere alta l’immagine di questo settore, l’immagine di un comparto auto che fa girare l’economia e permette a milioni di famiglie di vivere serenamente. “Poche persone sono responsabili di un danno enorme”, ha detto il neo numero del gruppo tedesco, Matthias Mueller. E’ vero, è più facile distruggere che costruire. Basta un attimo. E ora si riparte dalle macerie. Il 21 ottobre, a Milano, all’Auditorium Robert Bosch, si terrà il secondo appuntamento con #FORUMAutomotive, il movimento di opinione che ho fondato. Di fatto, si tratta del primo confronto pubblico tra settore auto (e moto), opinionisti e pubblico all’indomani dello scandalo delle emissioni truccate. Il tema centrale, fissato a suo tempo, è quello della sicurezza (una questione di testa), ma logicamente si parlerà anche di quanto è accaduto. Si riparte dalle macerie, dunque, e seppur “traditi” da comportamenti inqualificabili, che mettono in grande difficoltà chi, come noi di #FORUMAutoMotive, continua ad agire per favorire l’ulteriore sviluppo del comparto, manterremo fede ai nostri propositi. Sarà un bel dibattito, soprattutto costruttivo e ricco di spunti, dove non mancheranno critiche, provocazioni e prese di posizione. L’occasione per voltare pagine e lasciarsi alle spalle il peggior capitolo che la storia dell’automobile ci ha finora riservato.

1 commento
  1. Autologia
    Autologia dice:

    Comunicato stampa
    Lo scandalo emissioni: è tempo di reagire!
    Le nuove frontiere della sicurezza e della mobilità
    Torna il serbatoio di idee di #FORUMAutoMotive – 21 ottobre a Milano

    Milano, 12 ottobre 2015 – L’evoluzione tecnologica della sicurezza su due e quattro ruote, la svolta ormai prossima della guida autonoma, i danni all’immagine del settore causati dallo scandalo emissioni e la guerra incondizionata al diesel mentre cresce la voglia di ibrido ed elettrico.
    Questi i principali temi al centro della nuova edizione di #FORUMAutoMotive, il serbatoio di idee e centrale di dibattiti sui temi della mobilità a motore, che torna protagonista a Milano il prossimo 21 ottobre presso l’Auditorium Bosch in Via M. A. Colonna, 35 (ore 9).
    Di fatto sarà il primo confronto pubblico tra settore automotive, opinionisti e pubblico all’indomani del “dieselgate”.
    L’evento, riconosciuto dall’Ordine dei Giornalisti nella piattaforma dei corsi formativi (5 crediti), si aprirà con il dibattito “La sicurezza è (anche) una questione di testa”, in cui esponenti del mondo delle due e delle quattro ruote, giornalisti, opinion maker, esperti e rappresentanti della Polizia Stradale e dell’ASAPS si confronteranno e approfondiranno, anche con l’aiuto di uno psicologo, il tema della sicurezza di automobilisti e motociclisti, approfondendo le dinamiche che incidono maggiormente sulla pericolosità delle nostre strade.
    In tale contesto sarà presentata un’innovativa ricerca di Alix Partners sul tema “L’auto che si guida da sola può essere la soluzione per la sicurezza delle nostre strade?”
    La seconda parte della mattinata si focalizzerà su temi che richiamano la più stretta attualità di questi giorni: “L’Automotive in Italia nel 2015: cosa si è fatto e cosa non si è riusciti a fare”.
    Moderati dal Promotore di #FORUMAutomotive Pierluigi Bonora, studiosi e analisti del settore, insieme al Comitato Tecnico di #FORUMAutomotive, si confronteranno con i rappresentanti della filiera di auto e moto per avanzare previsioni sugli scenari di mercato 2015-2016, analizzando le ripercussioni dello scandalo emissioni a livello italiano e internazionale, nell’immediato e nel medio periodo.
    I rappresentanti delle diverse Associazioni che compongono il variegato universo delle due e delle quattro ruote saranno chiamati a illustrare le strategie di contrasto al clima negativo che circonda da qualche settimana il mondo automotive, proprio adesso che il mercato stava lanciando timidi segnali di una possibile ripresa.
    La chiusura dei lavori sarà dedicata al “La mobilità elettrica guarda al futuro”, tema che sarà discusso soprattutto dal punto di vista delle infrastrutture sul territorio
    Obiettivo dell’incontro, come sempre, sarà anche di individuare attraverso il confronto concrete soluzioni per sostenere la graduale ripresa del settore e la necessità che la filiera stessa (auto e moto) possa affrontare le attuali e future sfide con maggiore unità di intenti e programmi condivisi.
    Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito, sul quale è possibile accreditarsi:
    http://www.forumautomotive.eu

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *