cq5dam.web.650.600

Ingegneri, che gente…raccontano…

Anzitutto, il titolo: “Ingegneri, che gente” è un chiaro omaggio al
ben più famoso “Piloti, che gente” firmato a suo tempo dal Drake, Enzo
Ferrari.

Per una volta ho voluto che sul palcoscenico andasse non chi
le macchine le guida, ma chi le progetta, firmando modelli che nel
tempo non perdono un grammo del loro fascino (anzi…), fondendo
assieme passione e talento, oltre a un’indiscussa competenza tecnica.
La prima edizione di “Ingegneri, che gente” si terrà sabato 6 maggio
(inizio alle h.10) proprio nello splendido Museo Enzo Ferrari di
Modena, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

Sul palco si alterneranno tre nomi che non hanno bisogno di presentazioni, a
ognuno dei quali ho chiesto di raccontare “la macchina della vita”, il
modello al quale hanno legato ricordi e successo.

E così Mauro Forghieri parlerà della mitica Ferrari 312T di Formula Uno con cui
Niki Lauda il 7 settembre del 1975 riportò il titolo mondiale al
Cavallino dopo undici anni di astinenza; Lorenzo Ramacciotti racconterà
com’è nata la Maserati Quattroporte che nel 2003 aprì una nuova
stagione di successi commerciali per la Casa del Tridente, dopo un
lungo inverno buio; e Leonardo Fioravanti parlerà dell’indimenticabile
Ferrari Daytona, che diede nuovo slancio alla produzione di Maranello
proprio in quel 1975 in cui la Ferrari ritrovava la vittoria in pista.
Con il sottoscritto a interrogare questi tre grandi personaggi ci sarà
un collega e un caro amico come Carlo Cavicchi. E, soprattutto, ci
saranno tanti appassionati, oltre ai giovani ingegneri che sperano di
lasciare nella storia della Motor Valley emiliana un segno
significativo come quello dei tre ‘ragazzi’ citati sopra.
L’incontro fa parte del programma di “Modena terra di motori”, un
evento che ogni anno richiama migliaia di appassionati nella città
della Ferrari, della Maserati, della Pagani di molto altro; e che si
tiene quest’anno il 6 e 7 maggio, con raduni di auto d’epoca, convegni
e tanta passione. Il programma è su www.modenaterradimotori.mo.it (ndr. la foto è di Quattroruote.it)

 

2 commenti
  1. Renato Ronco
    Renato Ronco dice:

    Complimenti per l’iniziativa! Giusto l’omaggio a chi le auto le ha progettate.

  2. Gian Marco Barzan
    Gian Marco Barzan dice:

    Faccio presente che la Ferrari Daytona, ufficialmente denominata 365 GTB/4, nel 1975 non era più in listino. La sua produzione, infatti, avvenne dal 1968 al 1974. Semmai il 1975 va ricordato per un’altra grande opera di Leonardo Fioravanti per Pininfarina, ovvero la Ferrari 308 GTB lanciata proprio in quell’anno con la carrozzeria in vetroresina.

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *