Ferrari_AutoClassica

Dal 18 marzo la “Milano AutoClassica 2016”

È giunto alla quinta edizione l’appuntamento con Milano AutoClassica, un percorso espositivo che intende valorizzare la memoria storica dell’automobile con modelli iconici e novità di prodotto, il 18 – 19 – 20 Marzo 2016 alla Fiera Milano Rho
Questo evento in pochi anni si è affermato con successo tra i vari saloni europei di settore. I numeri del 2015: oltre 43.000 visitatori, 350 espositori, 1000 vetture, 35 club e registri con un trend in costante crescita di visitatori in media del 15 per cento in più ad ogni edizione, che confermano il successo della formula. L’edizione 2016 si svolge su una superficie di oltre 50.000 metri quadri di area espositiva, con oltre 1500 auto, più di 350 espositori e 12 Case automobilistiche. E ancora: aree dedicate ai ricambi originali, spazio per il mercato dei privati, un circuito esterno per gare, esibizioni e test drive, un vasto programma di iniziative ed eventi speciali, conferenze e anteprime internazionali.
Milano AutoClassica 2016 conferma il prestigioso parterre di grandi brand in esposizione: Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Bentley, Infiniti, Jaguar, Lamborghini, Maserati, Mc Laren, Mercedes-Benz, Porsche.
La Classic Circuit Arena ospiterà la seconda edizione dell’Historic Rally Milano AutoClassica, gara per vetture rally storiche che si sfideranno sul tracciato in asfalto lungo 1.4 km, appositamente allestito. Confermata la presenza della mitica Lancia Stratos di Febis ma anche la Talbot Lotus protagonista del Campionato Italiano Rally Auto Storiche con Federico Ormezzano. Infine, non mancheranno all’appuntamento la Porsche 911, le Opel Kadett e Ascona e la leggendaria Mini.
La novità di questa edizione di Milano AutoClassica sarà la prima edizione dell’ Historic Speed Milano AutoClassica: gara di velocità per vetture storiche GT e Turismo.
Per la prima volta Milano AutoClassica ospita la cerimonia di premiazione delle manifestazioni motoristiche ASI del 2015. Tra le novità vanno segnalate l’assegnazione delle Manovelle ad Honorem, consegnate a quei club che le hanno ricevute in maniera consecutiva negli ultimi tre anni, la creazione del Premio Speciale e il riconoscimento di Manovella Internazionale. Verranno altresì consegnate le Manovelle d’oro. Saranno premiati, inoltre, i primi cinque classificati dei Trofei 2015 Strumentazione Libera, Meccanica e Formula Asi. L’appuntamento milanese prevede anche la consegna, per il settore motociclistico, delle Pedivelle d’oro assegnate nelle tre categorie, attività di club, soci e club. Tra le iniziative di ASI anche la presenza del Museo Bertone con la collezione di auto recentemente rilevate.( http://autologia.net/due-grane-per-lasi-lesposizione-della-collezione-bertone/)
Interessante anche il programma di iniziative ed eventi speciali come ad esempio la celebrazione dei cento anni di BMW con una straordinaria galleria di vetture provenienti da importanti collezione private.
Festeggiamenti anche per gli 80 anni della Fiat Topolino, i 70 anni di Vespa e il 50 anni dell’Alfa Romeo Duetto
Come da tradizione Milano AutoClassica ripropone il “Queens Car Show”, straordinarie auto mai viste posizionate all’ingresso del salone per accogliere il pubblico in tutta la loro scintillante bellezza. Tra queste, la Porsche 550rs che ha vinto il Best Of Class a Pebble Beach 2015 e che sarà anche al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2016.
Anche il Concorso di Eleganza fra è le iniziative speciali più attese. Una giuria di esperti del settore, stampa e opinion maker selezionerà i vincitori delle tre categorie partecipanti: “1^ classe – style and speed class the best mix of elegance and performance”, “2^ classe – perfection class, the most sensitive restauration” e “best of show”.
Tra le novità di questa edizione c’è la sezione dedicata alle moto d’epoca, un tassello che completa la già ampia offerta del salone.
Le prevendite sono aperte e i biglietti si possono acquistare sul sito ufficiale della manifestazione, www.milanoautoclassica.com e su www.ticketone.it e in prevendita.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *