2Car-of-the-Year

Ecco le 35 candidate al “Car of the year” 2016

Grandi manovre per il prestigioso “Car of the Year” 2016. Il premio internazionale che lunedì 29 febbraio, nell’anteprima del Salone di Ginevra, incoronerà l’auto regina del continente si avvia alla fase decisiva. Primo atto concreto l’elenco ufficiale, comunicato il 1° dicembre, delle candidate al titolo, cioè la pubblicazione della “long list” che comprende le vetture con i requisiti richiesti dal regolamento. Come è noto, non sono le case costruttrici a “iscrivere” i loro modelli, ma è la giuria a valutare quali possano essere presi in considerazione in base al regolamento. La novità di quest’anno è l’eliminazione del limite (almeno 5 mila esemplari venduti in Europa) che impediva alle supercar di accedere alla selezione. Così sono stati inseriti nella teorica rosa delle papabili, per la prima volta, anche modelli esclusivi come Ferrari 488 GTB o McLaren 570S. Non figurano tuttavia nella lista delle 35 candidate ufficiali da cui usciranno le sette regine perché non tutti i giurati hanno avuto la possibilità di guidarle. E senza il test non si concorre.
Il secondo atto si concluderà con la definizione della shortlist, cioè delle sette finaliste tra cui verrà scelta l’Auto dell’Anno 2016. Entro l’11 dicembre i 58 giurati di 22 Paesi effettueranno la prima votazione, il cui risultato verrà reso pubblico il 14 dicembre (basterà consultare il sito ufficiale www.caroftheyear.org che comprende anche il profilo di tutti i giurati, l’elenco dei magazine organizzatori e l’esito delle precedenti votazioni). In occasione dell’assemblea generale in programma a Mortefontaine il 15-16 febbraio sarà poi organizzato il test drive collettivo delle sette finaliste, quindi si procederà, entro il 26 febbraio, alla votazione finale.
Chi succederà alla Volkswagen Passat che ha trionfato nella precedente edizione? L’esito è molto incerto, forse più degli anni scorsi. Perché nella long list troviamo modelli “importanti” di tipologie diverse. Si va dalle lussuose berline sportive come Audi A4, Bmw Serie 7, Jaguar XE e XF alle nuove generazioni dei grandi Suv di prestigio, ad esempio Volvo XC90, Land Rover Discovery Sport, Mercedes GLC e GLC Coupé. Ci sono crossover di varia tipologia come le Renault Espace e Kadjar e compatte tecnologiche che ambiscono a volumi significativi sul mercato europeo, come la nuova Opel Astra. Non troveremo in lizza l’Alfa Romeo Giulia: il ritardato lancio sul mercato ne farà slittare l’esame all’anno prossimo. Non c’è nemmeno la Fiat Tipo perché il lancio viene effettuato soltanto in questi giorni.
La “mina vagante” nella fase di pre-selezione si chiamava Mirai: è la Toyota a idrogeno che sta sbarcando anche su qualche mercato continentale, ma che per ora è più che altro un sogno sperimentale di mobilità pulita del futuro. Fuori anche lei dal listone delle 35 candidate. Vero che nella storia del premio ci sono state vittorie a sorpresa di modelli ultra-ecologici, ad esempio la full-electric Nissan Leaf nel 2011 e la Opel Ampera ibrida a tecnologia range-extended (con la gemella Chevrolet Volt) nel 2012, ma si trattava comunque di vetture disponibili anche per gli automobilisti “normali”, mentre le fuel-cell oggi rendono ancora di fatto inaccessibile il rifornimento presso le comuni stazioni di servizio.
Ecco l’elenco completo delle 35 vetture in corsa: Audi A4, R8, Q7; Bmw Serie 7, X1; Ford Mustang, S-Max / Galaxy; Honda HR-V, Jazz; Hyundai Tucson; Infiniti Q30, Jaguar XE, XF; Kia Optima, Sorento; Land Rover Discovery Sport; Mazda2, CX-3, MX-5; Mercedes AMG GT, GLC / GLC Coupé; GLE / GLE Coupé; Mini Clubman; Opel Astra, Karl; Renault Espace, Kadjar, Talisman; Skoda Suberb; Ssangyong Tivoli; Subaru Levorg, Outback; Suzuki Vitara; Volvo XC90; VW Touran.

Nella classifica assoluta dei costruttori che hanno vinto il “Car of the Year” è in testa il Gruppo Fiat (oggi Fca) con 12 successi, seguito da Renault (6), Ford (5), Opel, Peugeot e Volkswagen (4), Citroen (3).

2 commenti
  1. Autologia
    Autologia dice:

    Sono state annunciate le finaliste del premio Car of The Year 2016, che sarà assegnato al Salone di Ginevra, all’inizio di marzo.
    Sono state selezionate per il premio Audi A4, BMW Serie 7, Jaguar XE, Mazda MX-5, Opel Astra, Skoda Superb e Volvo XC90.
    Non ci sono italiane, francesi, coreane e americane, ben 4 le tedesche

  2. Autologia
    Autologia dice:

    Si restringe ancora un po’ la lista di papabili per il premio Auto dell’anno 2016. Al Salone di Ginevra, il prossimo marzo, conosceremo quale modello raccoglierà il testimone dalla Volkswagen Passat, certo non sarà un’italiana.
    Dall’elenco lungo di 41 candidate stilato nei mesi scorsi, escono Ferrari 488 GTB, Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo, insieme a McLaren 570S, Toyota Mirai e Tesla Model X. Tra i requisiti per poter accedere alla fase finale, ricordiamo, c’è la commercializzazione su almeno 5 mercati europei entro fine anno.
    Da Auto.it

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *